Progetti umanitari

Preoccupazione per l’epidemia di ebola nell’Africa occidentale

09.08.2014

L’opera di missione della Chiesa Neo-Apostolica della Germania del sud …

... sostiene la distribuzione di aiuti nelle regioni colpite da ebola (foto: CNA sud)

Stoccarda/Zurigo. In alcuni paesi dell’Africa occidentale esplode l’epidemia di ebola, centinaia di persone sono colpite. L’apostolo di distretto Michael Ehrich della Germania del sud, responsabile nelle regioni colpite oltre Europa a cui appartengono in particolare la Guinea, Liberia e il Sierra Leone come pure la Nigeria, si è rivolto per lettera alle comunità neo-apostoliche del luogo per esortare a prendere le misure di precauzione e ha dato anche delle direttive per la comunione nella Chiesa.

Tra le direttive ci sono indicazioni riguardanti la celebrazione della Santa Cena, effettuata con la distribuzione dell’ostia, cura dell’anima e funerali. Sono pure necessarie misure precauzionali come lavare le mani o la pulizia e la disinfezione di superfici sporche, la cottura intensa di selvaggina ed evitare il contatto con ammalati. In caso di assistenza a malati d’ebola bisogna indossare indumenti protettivi.

Ebola è estremamente contagiosa

Ebola è un’infezione virale. Fino al 90 percento dei contagiati non sopravvive. Il virus ebola è contagioso e trasmissibile tramite contatto sanguigno, rispettivamente attraverso il contatto con liquidi corporei. Famigliari, personale sanitario e infermieri, come pure altre persone in contatto con malati, sono particolarmente in pericolo. Un'altra via infettiva è il consumo di selvaggina.

Opera di missione aiuta

L’opera di missione della Chiesa Neo-Apostolica della Germania del sud aiuta distribuendo materiale di disinfezione e d’igiene. Attraverso l’opera di missione, negli ultimi mesi sono state sostenute associazioni umanitarie, tra le quale anche la Croce Rossa,  in campagne di prevenzione e sensibilizzazione.