Progetti umanitari

Jörg Leske è il nuovo direttore di »NAK-karitativ«

29.09.2011

Jörg Leske (sinistra) succede a Bernd Klippert quale direttore di »NAK-karitativ« (foto: CNA NRW)

Dortmund. L’organizzazione umanitaria »NAK-karitativ« (CNA caritativa) ha un nuovo direttore. Il direttore di lunga data Bernd Klippert termina il suo incarico il 30 settembre 2011. Egli resta però membro del consiglio d’amministrazione. Il suo successore è Jörg Leske (58), membro dell’organizzazione e dal 2007 capo del consiglio d’amministrazione.  

Già dall’inizio di »NAK-karitativ« nel 2001, Bernd Klippert (65) conduce i progetti dell’organizzazione della Chiesa Neo-Apostolica in Germania. Da allora, egli ha intrapreso più di 50 viaggi all’estero, ha controllato i progetti sul luogo, ha dato impulsi per la creazione di organizzazioni umanitarie e le ha accompagnate durante i primi anni. Queste sono: la Henwood Foundation nello Zambia, Zimbabwe e Malawi, la KUMEA nel Kenia, la VENAT nel Senegal, REGARD nel Niger e la NAC-Relief Foundation nelle Filippine.

Contatti con altre organizzazioni

Anche i contatti con organizzazioni non cristiane, come per esempio Help o Aiuto alla fame nel mondo tedesca, sono stati ampliati. Con questi partner sono stati avviati molti progetti e si è cooperato in diversi aiuti in situazioni di catastrofe: tsunami, terremoti in Pakistan, Malawi e Haiti, inondazioni in Pakistan e nell’attuale catastrofe della fame nell’Africa orientale.

Alla fine della riunione degli apostoli di ditretto di ieri, il sommoapostolo Wilhelm Leber ha onorato la lunga attività del direttore. Esso è stato sempre presente ed ha aiutato i bisognosi in maniera competente!

Jörg Leske (58) è dal 1994 assistente dell’apostolo di distretto Wilfried Klingler. Egli assume i compiti dell’organizzazione umanitaria nel migliore dei modi, visto la sua attività nel seno di »NAK-karitativ« e il suo lavoro in gruppi extraregionali della Chiesa.

78 progetti

Alla fine del 2010 »NAK-karitativ« era presente in 78 progetti, principalmente a sud del Sahara. Il peso principale risiede nell’ambito agrario e dell’acqua, in più si aggiungono i progetti di medicina. L’organizzazione umanitaria ha ricevuto nel 2010 mezzi per 2,5 milioni di Euro per i suoi progetti d’aiuto in caso di catastrofe. Solamente per la catastrofe della fame nell’Africa orientale di quest’anno, le donazioni hanno raggiunto quasi un milione di Euro.

» Comunicato stampa di »NAK-karitativ«