Progetti umanitari

Avviati aiuti concreti per le vittime del terremoto ad Haiti

20.01.2010

Le regioni terremotate ad Haiti (grafico: Unicef)

Zurigo/Port-au-Prince. L’apostolo di distretto Leonard Kolb degli USA spiega in un comunicato stampa che è stata avviata una grande azione d’aiuto alle vittime del terremoto. Molti membri della Chiesa Neo-Apostolica versano contributi sui conti di diverse organizzazioni umanitarie. La più parte dei membri della comunità sull’isola dei Caraibi ha sopravissuto alla catastrofe naturale, così dice l’apostolo di distretto; essi però, come tutti gli haitiani, hanno bisogno di aiuto e appoggio.

L’apostolo di distretto Kolb è responsabile per la cura delle anime e dell’amministrazione della Chiesa Neo-Apostolica ad Haiti. Le dimensioni della catastrofe naturale appaiono sempre più distinte: milioni di persone hanno bisogno di viveri, acqua, medicine ed un tetto sopra la loro testa. L’apostolo di distretto Kolb riferisce che la Chiesa negli USA lavora con organizzazioni umanitarie, come pure con l’ufficio per gli affari umanitari del governo americano; si vuole aiutare il più concretamente possibile. L’organizzazione umanitaria della Chiesa Neo-Apostolica „World Relief Fund“ ha già versato 45.000 dollari americani come misura immediata. La stessa somma è messa a disposizione su richiesta.

L’anziano di distretto Thenor abitante ad Haiti è medico e coordina gli aiuti della „World Relief Fund“. Insieme al vescovo Segura della Repubblica Dominicana e all’evangelista Tildes degli USA,  si occupa delle merci di primo soccorso che, per la più parte, arrivano via terra.

Per rendere pubblica la situazione attuale degli aiuti, la Chiesa USA ha installato un sito Face Book proprio, il quale è raggiungibile tramite il sito Web della Chiesa USA: www.nac-usa.org

Anche altre Chiese regionali della Chiesa Neo-Apostolica hanno messo a disposizione molti mezzi in aiuto. L’apostolo di distretto Kolb parla di una grande solidarietà.

 

Nel tardo pomeriggio del 12 gennaio, Haiti è stata scossa da un terremoto con forza 7,0 sulla scala Richter. L’epicentro si è trovato a circa 15 chilometri a sud-ovest della capitale Port-au-Prince. Sull‘isola Haiti vivono circa 2.000 membri della Chiesa Neo-Apostolica.