Progetti umanitari

Liyoyelo dovrà essere ricostruito

13.09.2005

Liyoyelo, Zambia. Liyoyelo è situato sul fiume Zambesi, circa 600 km ad ovest di Lusaca, la capitale dello Zambia. Il 24 agosto scorso un incendio ha colpito l'intero villaggio bruciando completamente le 34 abitazioni di cui era composto. Il presidente della Chiesa Neo-Apostolica in Zambia, l'apostolo di distretto Charles Ndandula, si è recato personalmente nella regione colpita per poter guidare meglio i primi soccorsi (vedi nostra precedente comunicazione).

Bisogna intraprendere un viaggio difficoltoso per giungere a Liyoyelo che si trova a circa 600 Km da Lusaca in direzione ovest passando da Mongu, il centro provinciale della "Western Province". Arrivati a Mongu il cammino prosegue costeggiando lo Zambesi per 24 km. Qui si trova Liyoyelo, un tipico villaggio come ve ne sono tanti in questa regione. La maggioranza degli abitanti è neo-apostolica. Per questo, l'apostolo di distretto responsabile, Charles Ndandula, ha espresso il suo profondo desiderio di visitare gli abitanti. Insieme ad altri otto apostoli e due vescovi ha visitato il villaggio completamente distrutto dalle fiamme portando personalmente il suo aiuto alle persone sofferenti.

Per prima cosa ogni famiglia ha ricevuto coperte, stoffe, acqua potabile, stoviglie e denaro. L'apostolo di distretto Ndandula ha potuto portare anche i saluti dal sommoapostolo Wilhelm Leber. Durante uno speciale servizio divino di consolazione, al testo biblico tratto da Giovanni 14,27: "Vi lascio pace; vi do la mia pace. Io non vi do come il mondo dà. Il vostro cuore non sia turbato e non si sgomenti. " si è potuto attribuire un'importanza pratica tutta particolare.

Nel frattempo è stato coinvolto il governo della regione che si occuperà della ricostruzione del villaggio.




(Foto: Debora Kangende Kadango)