Progetti umanitari

Grande solidarietà con le vittime a Parigi

(16.11.2015) Zurigo/Parigi. L’apostolo di distretto responsabile della Chiesa Neo-Apostolica di Francia Bernd Koberstein,si rivolge le condoglianze al pubblico. Egli ha preso conoscenza degli avvenimenti di venerdì sera a Parigi con molto sgomento. Un’esplosione ha avuto luogo nelle vicinanze della nostra chiesa al centro di Parigi. Il servizio divino di domenica mattina è stato annullato precauzionalmente dall’apostolo Jeannot Leibfried. [leggi]

Il sommoapostolo predica a Lussemburgo sull’amore per il prossimo e contro l’odio e la violenza

(14.01.2015) Zurigo/Lussemburgo. Dichiarazioni chiare contro il terrore islamico in Francia, Nigeria e Mali, come pure contro le dimostrazioni anti-islam in Germania. Il sommoapostolo Jean-Luc Schneider ha preso chiare posizioni domenica scorsa in occasione del suo servizio divino a Lussemburgo. Anche in tali circostanze, la fede neo-apostolica ha un significato molto concreto e pratico. [leggi]

„Pregate per noi!” – grido d’aiuto dall’Africa centrale

(23.10.2014) Bangui/Zurigo. „Vi preghiamo: non stancatevi di pregare per noi. Il Padre celeste è l’unico che può assicurare la pace nel nostro paese.“ Questo è l’appello personale di cristiani neo-apostolici dalla Repubblica centrafricana. [leggi]

Preoccupazione per l’epidemia di ebola nell’Africa occidentale

(09.08.2014) Stoccarda/Zurigo. In alcuni paesi dell’Africa occidentale esplode l’epidemia di ebola, centinaia di persone sono colpite. L’apostolo di distretto Michael Ehrich della Germania del sud, responsabile nelle regioni colpite oltre Europa a cui appartengono in particolare la Guinea, Liberia e il Sierra Leone come pure la Nigeria, si è rivolto per lettera alle comunità neo-apostoliche del luogo per esortare a prendere le misure di precauzione e ha dato anche delle direttive per la comunione nella Chiesa. [leggi]

Le Filippine dopo il tifone: pacchi di viveri raggiungono la gente

(25.11.2013) Zurigo/Manila. Sotto la regia di CNA-karitativ, un’organizzazione umanitaria della Chiesa Neo-Apostolica,le prime misure d’aiuto danno i loro frutti nelle Filippine. Migliaia di pacchi di viveri raggiungono la gente colpita. Dopo il terribile tifone, nelle regioni colpite la gente cerca di riorganizzare la vita. Ogni genere di aiuto è benvenuto. [leggi]

Rapporto intermedio dalle Filippine: primi soccorsi arrivati a Leyte

(13.11.2013) Manila. È una goccia nel mare, ma è anche un buon inizio – l’apostolo di distretto Urs Hebeisen descrive così la piccola notizia gioiosa, nella quale l’apostolo Bual e un collaboratore dell’associazione umanitaria dall’Asia sud orientale NACRelief hanno raggiunto Bato/Leyte. 34 famiglie hanno potuto già essere approvigionate con un minimo alimentare! L’apostolo di distretto Hebeisen dice: „Almeno abbiamo portato un po’ di conforto a queste famiglie.“ L’aiuto però deve continuare. [leggi]

Dopo il tifone mortale: preghiere per le Filippine

(11.11.2013) Zurigo/Manila. Il tifone Haiyan si è abbattuto con violenza inaudita sulle isole delle Filippine. Il vento, con velocità di più di 300 chilometro orari, ha seminato morte, disperazione, distruzione e desolazione. Le autorità parlano di più di 10.000 morti, molti sono ancora dispersi. Circa quattro milioni sono colpiti da questa terribile catastrofe naturale. [leggi]

Jörg Leske è il nuovo direttore di »NAK-karitativ«

(29.09.2011) Dortmund. L’organizzazione umanitaria »NAK-karitativ« (CNA caritativa) ha un nuovo direttore. Il direttore di lunga data Bernd Klippert termina il suo incarico il 30 settembre 2011. Egli resta però membro del consiglio d’amministrazione. Il suo successore è Jörg Leske (58), membro dell’organizzazione e dal 2007 capo del consiglio d’amministrazione. [leggi]

Sri Lanka: famiglie tornano nei loro villaggi

(25.05.2011) Zurigo. „Ci rallegriamo per ogni genere di sostegno, spirituale e umanitario“. Queste sono le parole che l’aiutante d’apostolo di distretto John Sobottka ha scritto al sommoapostolo Wilhelm Leber descrivendo la situazione delle comunità neo-apostoliche nel nord dello Sri Lanka. Nel frattempo è avviato l’aiuto per le famiglie neo-apostoliche che ritornano nei loro villaggi dopo la guerra civile e dai campi di rifugiati. Queste famiglie della minorità tamil ha vissuto per anni in condizioni di vita spaventose. Ora non hanno più niente. [leggi]

Famiglie neo-apostoliche colpite in Pakistan

(27.08.2010) Zurigo. La Chiesa Neo-apostolica in Pakistan conta circa 200.000 membri. Molti di essi sono vittime delle inondazioni, circa 100 famiglie hanno perso i loro beni. Queste cifre le ha date il sommoapostolo Wilhelm Leber agli apostoli di distretto su tutto il mondo con l’invito a pregare per le persone di queste regioni. [leggi]
Risultati da 1 a 10 su 46
<< Prima < Precedente 1-10 11-20 21-30 31-40 41-46 Prossima > Ultima >>