Notizie dal mondo

Cambio d’apostolo nel Congo

27.06.2014

I servizi divini nel Congo sono sempre ben frequentati

Tre apostoli affermati sono stati posti a riposo, ...

... e tre sono stati consacrati (foto: CNA)

Zurigo/Mbuji Mayi. La Repubblica democratica del Congo, nel centro del continente africano, è un caposaldo della Chiesa Neo-Apostolica. Qui vive la più parte dei membri della Chiesa, divisi in due grandi distretti apostolari. Il sommoapostolo Jean-Luc Schneider ha visitato il fine settimana scorso l’area d’attività dell’apostolo di distretto Tshitshi Tshisekedi.

Sabato 21 giugno 2014, la guida internazionale della Chiesa ha presieduto una riunione con tutti gli apostoli ed i vescovi che operano nell’area d’attività dell’apostolo di distretto Tshisekedi. Domenica, egli ha celebrato un servizio divino per la grande comunità di Mbuji Mayi. Questo evento festivo è stato trasmesso in tutto il Paese per televisione; centinaia di migliaia di persone hanno potuto seguire il servizio divino. Gli apostoli Michael Kaputa (29 anni nel ministero), Gilbert Kasube Lagilo (30 anni nel ministero) e Ghislain Muchail (31 anni nel ministero) sono stati posti a riposo. Il sommoapostolo ha ringraziato gli apostoli con tutto il cuore per gli anni di lavoro amorevole e fedele al servizio del Signore e delle anime affidate, augurando loro un pensionamento riccamente benedetto dal Signore.  

Sono stati pure consacrati tre nuovi apostoli: Barthelemy Miseka Kyamusoke (40), Boniface Ngongo Mayombo (52) e Jean Luc Tanga Kaumba (40). La loro lingua madre è lo Swahili, essi sono però plurilingue.

Un cuore per il Signore e il prossimo

La guida della Chiesa ha esortato la comunità a non vedere solamente l’esteriore: „ Infatti il SIGNORE non bada a ciò che colpisce lo sguardo dell'uomo: l'uomo guarda all'apparenza, ma il SIGNORE guarda al cuore.“ (1 Samuele 16,7). Egli ha precisato che Dio guarda il nostro cuore. „Egli dona un cuore nuovo colmo d’amore per Dio e il prossimo“. Vogliamo dare più spazio nel nostro cuore al Signore e al prossimo.

Il viaggio continua in Kenia

Il sommoapostolo Schneider resta più a lungo nel Paese. Lunedì 23 giugno 2014, con i suoi accompagnatori, è partito verso Mwene-Ditu, a tre ore da Mbuji Mayi. Anche colà ha avuto luogo un servizio divino di festa con migliaia di membri della comunità.

Questo fine settimana, il sommoapostolo celebrerà un servizio divino in Kenia, prima di ripartire per l’Europa settimana prossima.