Notizie dal mondo

La giornata internazionale della preghiera per la pace

12.09.2008

il sommoapostolo Wilhelm Leber invita alla preghiera internazionale per la pace (foto: CNAI)

Zurigo. La Chiesa Neo-Apostolica partecipa ancora una volta alle preghiere per la pace su tutto il mondo in occasione della giornata internazionale della preghiera del 21 settembre. Il sommoapostolo Wilhelm Leber mette un accento particolare quest’anno: egli invita i suoi fratelli di fede a pregare particolarmente per i cristiani battezzati, i quali sono perseguitati o uccisi a causa della loro fede nella trinità divina e alla loro convinzione in Gesù Cristo il Salvatore.

A questo proposito, la guida internazionale della Chiesa scrive agli apostoli di distretto: „Proprio in questi tempi, i mass-media ci riferiscono di persecuzioni di Cristiani. Ciò deve toccarci quando sentiamo che delle persone sono perseguitate o uccise a causa della loro fede cristiana.“

Quest’anno il 21 settembre è una domenica dove vengono celebrati i servizi divini. „I ministri della Chiesa sono invitati a sensibilizzare le comunità sul valore della pace.“, desidera il sommoapostolo Leber. Il suo sguardo è rivolto verso le regioni di crisi e di guerra nel mondo: „Purtroppo ce ne sono troppe“, dice la guida internazionale della Chiesa. „Ma penso anche alle situazioni giornaliere: alla pace dell’anima propria, all’atmosfera pacifica nella famiglia, nel vicinato ed al posto di lavoro.“

 

Le Nazioni Unite hanno svolto la „Giornata internazionale della pace“ il 21 settembre 2001, da allora questa giornata è conosciuta come “giornata internazionale della preghiera” in molte Chiese cristiane. Anche la Chiesa Neo-Apostolica vi ha partecipato, per ultimo l’anno scorso.