Notizie dal mondo

Festa di Pentecoste 2008: riconoscere l’operare di Dio

12.05.2008

La comunità di Berlino-Lichtenberg al completo

Canto impegnato durante il servizio divino

Congedo dopo il servizio divino (foto: CNA BB)

Berlino. Berlino è stata la “capitale” del mondo neo-apostolico durante i tre giorni del fine settimana di Pentecoste 2008. Il sommoapostolo Wilhelm Leber ha invitato tutti gli apostoli europei nella capitale tedesca. Nel servizio divino di Pentecoste, tradotto simultaneamente in inglese all’altare e in 20 altre lingue, il sommoapostolo ha esortato più di un milione di partecipanti a riconoscere l’operare di Dio nel presente. È un compito importante per ognuno riconoscere personalmente il Signore.

Berlino-Lichtenberg: una grande chiesa con 1.500 posti a sedere. Il servizio divino inizia alle ore 10:00 e viene trasmesso in 7.500 comunità in 70 paesi su tutta la terra. Sul piazzale della chiesa è stazionato il veicolo satellitare della casa editrice Bischoff, il quale permette di trasmettere il servizio divino a più di un milione e mezzo di cristiani neo-apostolici. All’interno regna un’atmosfera di Pentecoste.

Comunione gli uni con gli altri

Il sommoapostolo Leber, il quale ha ricevuto tre anni fa il ministero nel servizio divino di Pentecoste a Fellbach, saluta le comunità neo-apostoliche con la parola in 1. Giovanni 4, 11: „Carissimi, se Dio ci ha tanto amati, anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri.“ La guida della Chiesa esorta con ciò alla comunione gli uni con gli altri, egli accentua „Abbiamo bisogno di questa comunione“. È molto importante che ognuno si dedichi al lavoro nella comunità, che ognuno si avvicini a tutti i membri della comunità.  La comunione gli uni con gli altri è buona quando anche il più debole si sente a suo agio.

Il testo biblico alla base del servizio divino di Pentecoste è scritto in Efesini 1, 16-17. Qui vi è riposto, dopo alcune parole di ringraziamento, il pensiero dell’apostolo Paolo, il quale desidera che il buon Dio possa dare lo Spirito della sapienza e della rivelazione; ciò vale anche oggi, dice il sommoapostolo Wilhelm Leber. Oggi come prima, è molto importante riconoscere la tentazione, mantenere la pace e aiutare gli altri: la nostra preghiera allo Spirito Santo sia che possiamo avere saggi occhi per riconoscere ciò. Il nostro compito è di capire la grandezza del sacrificio di Gesù Cristo, di gettare uno sguardo nel piano di salvezza e di riconoscere l’operare del Signore nel presente. Lo Spirito Santo riveli questo nell’anima.

Prima della dispensazione della Santa Cena, la comunità tedesca ha pregato per la prima volta il Padre Nostro secondo la traduzione luterana del 1984, ripettivamente in inglese secondo la versione New King James.

Categoria: Notizie dal mondo, Pentecost, Pentecost events