Notizie dal mondo

Una parola di consolazione per il 5° anniversario dell'11 settembre

11.09.2006 Autore: Robert Ehmer

Foto: NAC USA

New York. Nel servizio divino del 10.09.2006 a New York, il sommoapostolo Wilhelm Leber, attualmente in visita negli Stati Uniti, ha espresso un particolare pensiero di consolazione. Dappertutto, e segnatamente a New York, si commemora la tragedia dell'11/09/2001. Il capo spirituale della Chiesa Neo-Apostolica ha detto in merito: “Preghiamo del continuo per le anime di quelli che sono deceduti. Partecipiamo al dolore delle persone che allora persero dei familiari e che oggi ancora ne soffrono."

Durante il servizio divino, il sommoapostolo Wilhelm Leber ha letto una parola particolare dalla Sacra Scrittura, dicendo che questa parola abbia a infondere coraggio per il futuro: "Perciò, ricevendo un regno che non può essere scosso, siamo riconoscenti, e offriamo a Dio un culto gradito, con riverenza e timore!" Questi pensieri da Ebrei 12, 28 sono dedicati in modo particolare ai fratelli e le sorelle di fede a New York, ha detto il sommoapostolo. Molti di loro sono direttamente toccati dai tragici eventi dell'attacco terroristico di 5 anni fa.