Notizie dal mondo

CNA Paesi Bassi con nuova traduzione della Bibbia

05.09.2006

Photo: NAC

Il primo settembre 2006 nella Chiesa regionale Paesi Bassi è stata introdotta una nuova traduzione della Bibbia, la “Nieuwe Bijbel Vertaling” (NBV). Già dal maggio scorso con una lettera alla comunità l’apostolo di distretto Theodoor de Bruijn aveva informato i suoi fratelli di fede in merito.

 

La direzione della Chiesa dei Paesi Bassi ha trovato una traduzione biblica adeguata dopo un anno e mezzo di opportune ricerche. Poiché non esiste una traduzione della Bibbia di Lutero 1984 è stata scelta la: “Nuova traduzione della Bibbia” (in olandese: “Nieuwe Bijbel Vertaling”, NBV).

 

La NBV è una traduzione completamente rinnovata dal testo originale all’odierno olandese e si trova sul mercato dal 2004. La traduzione è stata effettuata interconfessionalmente da letterati ed esperti biblici per conto della Società biblica dei Paesi Bassi e dell’Ente biblico cattolico in collaborazione con l’Ente biblico e la Società biblica fiamminghe.

 

Il “Padre Nostro” si continuerà a pregare come dal testo della traduzione luterana del 1912.

Il sommoapostolo Wilhelm Leber, guida internazionale della Chiesa, a metà aprile del corrente anno ha comunicato che è previsto un adattamento al testo delle nuove traduzioni bibliche per Pentecoste 2008.

 

 

Altre traduzioni bibliche

 

Nei Paesi di lingua tedesca la Chiesa Neo-Apostolica usa ufficialmente la traduzione biblica di Martin Lutero del 1984. Questa introduzione è stata effettuata nel 2001. Nelle regioni di lingua inglese fu introdotta ufficialmente un anno più tardi, nel 2002, la “New King James Version”. La bibbia in lingua francese nella Chiesa Neo-Apostolica è la Louis Segond 1979.

Categoria: Notizie dal mondo, Europe, Germany, Swiss, France