Servizio divino di Pasqua sul mondo intero con il sommoapostolo

28.03.2020

Il sommoapostolo Jean-Luc Schneider all’altare a Lindau (Germania), Pasqua 2019 (Foto: NAK Süd)

Zurigo. Un’offerta particolare in tempi difficili: il sommoapostolo Jean-Luc Schneider celebrerà lui stesso il servizio divino della domenica di Pasqua per tutti membri della Chiesa sul mondo intero. È suo desiderio rivolgersi personalmente ai fedeli.  

La domenica di Pasqua è il giorno festivo più importante nel calendario annuale cristiano. Pasqua senza servizio divino non è pensabile. Anche se in questi tempi difficili con la crisi del coronavirus non è possibile celebrare servizi divini con la partecipazione della comunità, ci sono pure delle soluzioni creative. Il servizio divino di Pasqua sarà trasmesso come i servizi divini domenicali della crisi del coronavirus via Live-Stream, pertanto senza comunità e celebrazione della Santa Cena, ma con una lettura della Bibbia, il Padre Nostro e il perdono dei peccati.

Servizio divino per tutti senza le comunità

Il sommoapostolo dice chiaramente che la Chiesa Neo-Apostolica si attiene alle direttive della autorità sanitarie. Lo scopo dei coprifuoco e regole di distanza sociale è di arginare e rallentare la diffusione della pandemia. „Per me è importante che i fedeli, nonostante tutto, abbiano la possibilità di festeggiare in comunione la festa di Pasqua“, sottolinea la guida della Chiesa, anche se ogni economia domestica dovesse eseguirla da sola. In accordo con gli apostoli di distretto, egli ha deciso di offrire il servizio divino di Pasqua in modo particolare: un servizio divino trasmesso su tutta la terra, celebrato dal sommoapostolo stesso. La responsabilità totale per l’esecuzione tecnica tocca alla casa editrice Bischof. Molti esperti lo hanno consigliato e assicurato che l’equipaggiamento tecnico della casa editrice è sufficiente per garantire una trasmissione senza perturbazioni su tutta la terra.  

Se non ci saranno intoppi, i cristiani neo-apostolici avranno la possibilità di vedere e sentire dal vivo, o più tardi con la registrazione, la loro guida della Chiesa. Una comunità mondiale che fa parte di un Live-Streams su YouTube o per telefono o IPTV o il proprio canale televisivo NAC-TV. Cosa del genere non è mai avvenuta nella storia della Chiesa Neo-Apostolica.

I servizi divini danno coraggio

Per la guida della Chiesa è molto importante in tempi del genere, come in questa crisi del coronavirus, di pensare alla risurrezione di Gesù Cristo. Proprio questo ha testimoniato l’onnipotenza di Dio, come pure la presenza del Figlio di Dio tra gli uomini. La festa di Pasqua è una festa del «conforto e della speranza»: „Gesù Cristo ha la potenza di mantenere ciò che ha promesso!“

Nella sua intervista del 21.03.2020, il sommoapostolo Schneider ha espresso chiaramente che la fiducia in Dio è più che mai necessaria: „Restiamo strettamente nell’amore verso Dio. Egli sarà sempre accanto in modo particolare a coloro che lo amano. La promessa di Dio è sempre la stessa: a coloro che amano Dio, ogni cosa serve - addirittura la crisi del Coronavirus - per il bene“. Il sommoapostolo stesso vive in una regione colpita particolarmente dalla pandemia. Le preoccupazioni della gente non le si possono solamente sentire nelle notizie giornaliere, „le incontro concretamente ogni giorno.“

Imparare a credere l‘uno con l’altro

Allo stesso tempo, egli ricorda le centinaia di migliaia di persone in Africa, le quali devono vivere in un campo per profughi oppure i fratelli sparsi qua e là  nel mondo che non possono pressoché mai vivere insieme i servizi divini. Attualmente ci sono ancora troppe persecuzioni di cristiani: persone sono uccise perchè confessano pubblicamente la loro fede in Gesù Cristo. Tutto questo lo turba molto: „Non dico tutto questo per minimizzare la crisi Coronavirus. Al contrario: voglio esortare i fratelli e le sorelle di fede a imparare come questi Paesi vivono in condizioni simili. Perchè restano forti nonostante tutte queste tribolazioni? Perchè sono radicati profondamente in Cristo. Il loro amore per il Signore, questo è il loro segreto! In questi tempi difficili in cui viviamo, ci rendiamo conto che le faccende che ci hanno occupato o aggravato, improvvisamente non sono più così importanti. Ora si tratta di mantenere il nostro rapporto con Cristo!“

Informeremo a tempo debito sui dettagli tecnici per la ricezione del servizio divino di Pasqua con il sommoapostolo Jean-Luc Schneider.