Chiesa Neo-Apostolica America del Sud – ancora una grande area d'attività d'apostolo di distretto

06.08.2019

La comunità è ben preparata per il servizio divino

L'apostolo di distretto Raúl Montes de Oca

Il sommoapostolo Schneider lo pone a meritato riposo dopo 47 anni ministeriali

L'apostolo di distretto Enrique Minio (Foto: INA Sud América)

Zurigo/ São Paulo. Circa 500 partecipanti hanno vissuto il servizio divino a São Paulo (Brasile) nel quale l'apostolo di distretto Raúl Montes de Oca ha rimesso le redini nelle mani dell'apostolo di distretto Enrique Minio. Il 4 agosto 2019, l'area d'attività d'apostolo di distretto Brasile è stata integrata nel grande distretto apostolico dell'America del Sud.

L'apostolo di distretto ha servito la sua Chiesa quale ministro per ben 47 anni, dal 2010 quale guida delle Chiese Neo-Apostoliche regionali in Brasile e Bolivia. „Oggi..“, così si esprime il sommoapostolo Jean-Luc Schneider nel servizio divino di domenica, „.. abbiamo la possibilità di ringraziare per tutte le benedizioni che abbiamo potuto beneficiare in questi anni“ sottintendendo l'attività ministeriale dell'apostolo di distretto uscente Montes de Oca.

Il suo successore, l'apostolo di distretto Enrique Minio di Buenos Aires (Argentina), dirige l'area d'attività d'apostolo di distretto „Chiesa Neo-Apostolica America del Sud“. Le Chiese regionali dell'Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Paraguay e Uruguay sono così riunite.

Chiesa Neo-Apostolica dell'America del Sud

Circa un anno e mezzo fa si è deciso di informare le comunità sulla fusione delle due aree d'attività. Esse sono state informate nel dicembre 2017 con una missiva da parte dei due apostoli di distretto.

Raúl Montes de Oca è succeduto nel 2010 all'apostolo di distretto Guillermo Vilor. Egli aveva ripreso la guida della Chiesa regionale del Brasile a partire dal 2002, allora curata al nord del paese dalla Germania e nel sud dall'Argentina. Nel 2004 si aggiunse la Bolivia, la quale era allora curata dalla Chiesa regionale dell'America del Nord.

La responsabilità per tutte le Chiese regionali la assunse l'apostolo di distretto Enrique Minio nell'ottobre 2015. L'argentino nato nel 1960 è ministro della Chiesa dal 1985 ed è stato ordinato apostolo nel 2013. Insieme ai suoi sette apostoli, egli è guida di 720 comunità in Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Paraguay e Uruguay.

Venite, è tutto pronto!

La base per il servizio divino di domenica è in Luca 14,16-17: „Gesù gli disse: un uomo preparò una gran cena e invitò molti; e all'ora della cena, mandò il suo servo a dire agli invitati: "venite, perché tutto è già pronto"." Questa parabola di una gran cena, alla quale l'ospitante invita molti ospiti, i quali però si scusano di non poter venire. In mancanza, sono invitati poveri, ciechi e disabili. Il sommoapostolo spiega: „Questa è una parabola sulla comunione con Dio“. L'invito alla comunione con Dio è valida per tutti, non solo per i prescelti.  Egli continua: „Siamo invitati a partecipare a questa festa, la grande cena nel cielo, nel regno di Dio.“ La guida internazionale della Chiesa prende atto che tutto è già pronto.  

Un coro composto da cantori provenienti dalle diverse parti del Paese ha abbellito il servizio divino, assieme  a un piccolo gruppo di cantori dell'Angola. È stata, questa una voce, „un'ora emozionante di commiato e di inizio, nella quale si è percepito l'amore di Dio verso i suoi figlioli.“

Leggete il resoconto sul sito della Chiesa Neo-Apostolica dell'America del sud.