Pentecoste a Goslar: in ogni parte della terra in pochi secondi

20.05.2019

La via di trasmissione del segnale non ha posto su una pagina (grafico: casa editrice Bischoff)

Zurigo/Goslar. 140.000 chilometri in pochi secondi, diversi satelliti permettendo. Il servizio divino di Pentecoste di quest’anno sarà celebrato dal sommoapostolo Jean-Luc Schneider da Goslar (Germania). Con lui vi partecipano tutti i membri della Chiesa Neo-Apostolica sul mondo intero.

La Pentecoste viene percepita come il compleanno della Chiesa. Allora, lo Spirito Santo è disceso su tutta la comunità riunita e ha riempito tutti con nuova gioia e coraggio. Per i cristiani neo-apostolici è un evento particolare, quando il sommoapostolo si annuncia con una trasmissione del servizio divino di Pentecoste via satellite su tutto il mondo. Ciò succede normalmente ogni due anni. Quest’anno, il sommoapostolo servirà nella comunità neo-apostolica di Goslar. In più: tutti gli apostoli di distretto del mondo lo accompagneranno, tutti si trovano già in Europa la settimana precedente quali ospiti alle giornate internazionali della gioventù a Düsseldorf.

Nonostante una lunga esperienza, non c’è routine

Nonostante decine di anni di esperienza, una trasmissione mondiale via satellite non è una cosa semplice. Come sempre, il Verlag Bischoff, la casa editrice della Chiesa, dirige l‘evento: telecamere e microfoni registrano il servizio divino e inviano il segnale via Uplink allo studio a Neu-Isenburg (Francoforte). Il segnale viene abbinato alle traduzioni in 20 diverse lingue e ritrasmesso via diversi satelliti su tutti i cinque continenti in più di 100 paesi.

A causa del fuso orario, la trasmissione in America è registrata e inviata più tardi nelle comunità.  

Streaming tramite Internet

Per molte comunità dell’Asia sud-orientale, alcuni paesi dell‘Africa e altri fedeli che non sono raggiungibili via satellite, c’è la possibilità di seguire il servizio divino in Internet. I partecipanti ricevono un’autorizzazione dalla Chiesa regionale responsabile. Streaming è possibile in diverse larghezze d’onda e livelli di qualità. Anche qui sono disponibili diverse lingue.

Il sommoapostolo Schneider servirà in tedesco. Il suo servire sarà tradotto frase per frase in inglese dall’altare.

Più di 70 anni di esperienza

La trasmissione di servizi divini in comunità lontane non è cosa nuova per la Chiesa Neo-Apostolica. Già nel 1946 ebbe luogo la prima trasmissione sonora da Reutlingen (Germania) attraverso la rete telefonica. Nel 1951 seguì una trasmissione sonora in grande stile: 40.000 fedeli neo-apostolici in Germania seguirono il servizio mediante cavo telefonico. A partire dagli anni ‘80, oltre al sonoro apparirono sempre più le immagini. La tecnica di onde radio di allora poté raggiungere solamente una piccola cerchia di partecipanti. Pertanto, la Chiesa Neo-Apostolica diede compito alla casa editrice Bischoff di rendere possibile trasmissioni via satellite.

Nel 1990 ci fu il debutto: più di 800 stazioni di ricezione nell’Europa occidentale erano allacciati al servizio divino di Pentecoste dal  Austria-Center a Vienna (Austria). A partire dalla metà degli anni ‘90 si trasmette anche negli USA, Canada, nell’Africa del sud e nell’America del sud. Nel 2005, anche l’Asia sud orientale e l’Australia sono state allacciate per la prima volta. A partire dal 2007 sono possibili anche trasmissioni via Internet.

Pentecoste sarà un avvenimento mondiale per la Chiesa Neo-Apostolica. 140.000 km raggiungibili in pochi secondi – quale gioia!