Peter Schulte è il nuovo aiutante d’apostolo di distretto in Australia

27.09.2017

Peter Schulte, dopo la sua consacrazione quale apostolo, è stato nominato aiutante d’apostolo di distretto (photos: NAC Australia)

Melbourne/Zurigo. Da domenica scorsa, il distretto apostolico Australia ha un nuovo aiutante d’apostolo di distretto: l’apostolo Peter Schulte (53), dopo la sua consacrazione quale apostolo, è stato nominato aiutante d’apostolo di distretto. È una prima per la Chiesa australiana.

Domenica 24 settembre 2017, una data storica per la Chiesa Neo-Apostolica a Downunder: il sommoapostolo Jean-Luc Schneider ha consacrato nel servizio divino a Melbourne l’anziano di distretto Peter Schulte quale nuovo apostolo per poi nominarlo aiutante d’apostolo di distretto per il grande distretto apostolico. Già in agosto, l’apostolo di distretto Andrew Andersen ha informato le comunità all’avvenimento tramite lettera circolare. La guida della Chiesa scrive come motivo che, per facilitare un cambio di guida alla testa della Chiesa, sia importante cominciare presto con le preparazioni.  Egli scrive: „È per me una grande gioia potervi comunicare che il sommoapostolo ha l’intenzione di consacrare il 53.enne anziano di distretto Peter Schulte quale apostolo e nel contempo incaricarlo come aiutante d’apostolo di distretto.  Questo avverrà il 24 settembre a Melbourne“.

L’apostolo di distretto Andrew Andersen ha 65 anni e ha l’intenzione di andare a riposo nel settembre dell’anno prossimo.

Un passo importante

Il sommoapostolo Schneider dice all’anziano di distretto Peter Schulte, davanti a lui: „È un passo importante che facciamo insieme ora!“ Lui sa benissimo cosa si prova in questi istanti. Quattordici anni fa si è trovato lui stesso come anziano di distretto davanti all’altare ed è stato consacrato apostolo per poi ricevere allo stesso tempo l’incarico di sostenere il suo apostolo di distretto come aiutante. La guida della Chiesa lo rassicura: „Ti posso rassicurare con le parole: non preoccuparti, Dio è con te!“ Potrà vivere Dio e le preghiere di molti fratelli e sorelle del grande paese.  

Dapprima amare, poi condurre

Servire quale apostolo è un compito particolare, dice il sommoapostolo: „Cosa vuol dire concretamente? Vuol dire che Gesù ti prega di portare avanti il suo messaggio!“ Questo messaggio è un messaggio d‘amore. Il figlio di Dio ha sempre esortato gli uomini a venire da lui: Vieni, chiunque tu sia, ovunque tu sei, ti aspetto!

Quale apostolo e aiutante d’apostolo di distretto è necessario dapprima conoscere e portare con amore i fratelli e le sorelle. Egli continua: „Devi imparare a condurre la Chiesa e precedere le comunità in questa parte del mondo.“ Questo è semplice, dato che può affidarsi e seguire ancora un apostolo di distretto.

Un uomo di fede

Peter Schulte vive a Sarina/Queensland. Quale aiutante d’apostolo di distretto è il successore diretto dell’attuale apostolo di distretto. L’apostolo di distretto in carica Andersen dice: „Sono molto riconoscente che in tutte le esperienze fatte, ho potuto vivere sempre la presenza di Dio. Anche oggi, questo cambio è stato desiderato e sottostà alla benedizione del Signore.“ L’apostolo di distretto descrive Peter Schulte come un uomo di fede e di molta forza. Egli condurrà un grande distretto e lo farà con la sua natura calma e avveduta. Anche lui desidera un cambio senza strappo.

Viaggio a Downunder

Il sommoapostolo Schneider visita tutt’ora le comunità in Australia e Papua Nuova Guinea (abbiamo riferito ). I fratelli e le sorelle hanno atteso questa visita con molte aspettative, ha detto l’apostolo di distretto Andrew Andersen in precedenza. Per lo meno, sono passati sette anni dall’ultima visita del sommoapostolo a Melbourne, la seconda città più grande dell’Australia.

Verso la Papua Nuova Guinea

Da Melbourne, il sommoapostolo si recherà nella Papua Nuova Guinea. Colà, egli festeggerà il primo servizio divino di questo viaggio il 27 settembre 2017 nelle vicinanze di Wewak. Il servizio divino all’occasione della giornata della raccolta e penitenza avrà luogo il 1mo ottobre a Port Moresby, la capitale del paese. Con ciò, la guida della Chiesa termina il suo viaggio nell’emisfero sud del Pacifico.