L’apostolo di distretto John Kriel guida la Chiesa nel sud dell’Africa

21.12.2016

all Photos: J. Kraemer

Zurigo/Città del Capo. John Leslie Kriel (60) è il nuovo apostolo di distretto dell’Africa del sud. La sua area d’attività comprende, oltre all’Africa del sud, altri paesi africani: Botswana, Lesotho, Mozambico, Namibia, Swaziland e altri ancora. L’apostolo di distretto Noel Barnes è stato posto a riposo festosamente all’età di 66 anni.  

Per il sommoapostolo Jean-Luc Schneider è stato un servizio divino particolare, come ha detto: non solamente ha dovuto porre a riposo l’apostolo di distretto e amico di lunga data Noel Barnes, il quale ha coniato durante 20 anni la storia della Chiesa Neo-Apostolica a Città del Capo e dintorni, ma nel medesimo tempo ha unito i due distretti dell’Africa del sud e Cape in una Chiesa unica con il nome: Africa del sud.

Patrick Mhkwanazi, apostolo di distretto responsabile della Chiesa Neo-Apostolica dell’Africa sud orientale, continuerà come aiutante d’apostolo di distretto. La guida internazionale della Chiesa lo ha ringraziato con parole emozionanti.

Un uomo comunicativo

John Kriel è nato il 25 giugno 1956 ed è il figlio più giovane di una famiglia neo-apostolica. Pertanto, egli ha partecipato già da piccolo alle attività della Chiesa. Prima di servire la Chiesa a tempo pieno a partire dal 1991, egli era direttore di una compagnia d’assicurazioni. Nell’ambito ecclesiastico, egli è apprezzato per la sua straordinaria creatività. Il suo essere comunicativo rende possibile ai molti fratelli e sorelle di capire i suoi chiari messaggi. Egli ha pure diretto per alcuni anni l’ambito comunicazione della NAC Cape ed era responsabile di NAC-TV, il canale televisivo della Chiesa nel paese.

Benedizione per la regione

Il sommoapostolo Jean-Luc Schneider ha già scritto in novembre alle comunità della regione che nel sud dell’Africa avrebbe dovuto formarsi una nuova area d’attività d’apostolo di distretto. Egli si aspetta così un migliore equilibrio tra le Chiese regionali in tutto il continente. La nuova unione si avvicina così alle Chiese regionali con forte numero di fedeli, come il Congo occidentale, il Congo sud orientale e lo Zambia/Malawi/Zimbabwe. Il sommoapostolo ha ringraziato attraverso la sua missiva per la disponibilità a voler contribuire a questi cambiamenti: „Sono convinto che queste misure sono una benedizione per i fratelli e le sorelle della regione“.

I due centri amministrativi di Johannesburg e Città del Capo sono stati uniti da tempo. Il distretto apostolare ha già un sito internet: http://nac-sa.org.za/

Categoria: Africa