Prima tappa in Giappone

07.06.2010

foto di gruppo davanti alla comunità di Tama City, Giappone (CNA SEA)

Zurigo. Il sommoapostolo Wilhelm Leber, guida internazionale della Chiesa Neo-Apostolica, ha intrappreso il suo viaggio in Asia e ha fatto il suo primo scalo in Giappone. Durante un fine settimana egli ha visitato „il piccolo gregge nel paese del sole levante“, come lo rileva l’apostolo di distretto responsabile Urs Hebeisen nei suoi appunti di viaggio. La gioia è stata grande allorquando l’autobus con la guida della Chiesa è arrivato sabato mattina a Tama City. Alcuni fratelli e sorelle hanno accolto il sommoapostolo vestiti con festivi kimono, usuali in Giappone durante giorni di festa.

L’apostolo di distretto Hebeisen racconta che 80 membri della Chiesa sono venuti dalla Corea. La più parte dei giovani fratelli e sorelle hanno intonato un concerto nell’affollata via davanti all‘albergo sotto il titolo „International Friendship Serenade“. Il sommoapostolo ed i suoi accompagnatori: gli apostoli di distretto Armin Brinkmann, Leslie Latorcai e Urs Hebeisen, come pure gli apostoli Edy Isnugroho, Fred Wolf  ed il vescovo Yang si sono rallegrati per queste rappresentazioni.

Nuovo record di visitatori

Al servizio divino di festa di domenica si sono radunati 167 fedeli. „Questo è un nuovo record di partecipanti in Giappone“, ha detto l’apostolo di distretto Hebeisen. La piccola comunità neo-apostolica di Tama conta una trentina di membri.

Durante il programma del pomeriggio, il 78enne evangelista di distretto a riposo Yoshiharu Yahata ha raccontato la storia della Chiesa Neo-Apostolica in Giappone, i cui inizi risalgono all’anno 1961. Poco prima di partire per la prossima tappa, gli ospiti hanno visitato luoghi storici e hanno ricevuto così un’immagine sulle diversità religiose in Giappone.

Categoria: Asia & Middle East