„Arrivederci, Città del Capo“

25.05.2010

Arrivederci (foto: CNA Cape)

341 apostoli hanno preso parte alla riunione internazionale degli apostoli (foto: VFB)

Città del Capo. „Lascio il vostro paese con sentimenti misti: gioioso, benedetto e rafforzato, però anche un po’ triste dovervi lasciare!”; con queste parole il sommoapostolo Wilhelm Leber si è congedato lunedì mattina all’aeroporto internazionale di Città del Capo. Un fine settimana particolare, dove la città alla punta del continente africano è stata il centro del mondo neo-apostolico.

„Arrivederci, che il buon Dio vi protegga”, queste le parole del sommoapostolo al momento della sua partenza per il ritorno in Europa, accompagnato da alcuni apostoli.

Un avvenimento grandioso è terminato

Il fine settimana è stato un grande avvenimento per la Chiesa Neo-Apostolica. Il concerto di sabato come pure il servizio divino di Pentecoste sono stati trasmessi via satellite e internet su tutto il mondo. Persino alcune comunità nel Vietnam hanno potuto assistere al servizio divino per internet-Stream. A Ho-Chi-Minh-City 5 fedeli hanno vissuto la Pentecoste, a Haiphong erano in 16. In totale, erano collegate circa 5.000 comunità in 60 paesi.

Le attuali analisi della casa editrice Bischoff a Francoforte, centrale per le trasmissioni via satellite della Chiesa Neo-Apostolica, mostrano che i collegamenti hanno funzionato dappertutto; 48 tecnici e traduttori a Francoforte hanno reso possibile il tutto. Sembra che, secondo la casa editrice, solo in Brasile ci sono stati piccoli problemi tecnici.

Dettagli

Dei 351 apostoli invitati, dieci non hanno potuto partecipare. Alcuni hanno avuto problemi con il visto, altri erano malati. Un apostolo è deceduto all’ospedale di Johannesburg, prima di poter raggiungere Città del Capo.