Tshitshi Tshisekedi è il nuovo aiutante d’apostolo di distretto nel Kongo

28.01.2010

Da sinistra: gli apostoli Mwemena; Musuwa e Tshisekedi, il sommoapostolo Leber ed il traduttore

L‘apostolo Tshitshi Tshisekedi nuovo aiutante d’apostolo di distretto (foto: ENA France)

Zurigo. La guida internazionale della Chiesa, il sommoapostolo Wilhelm Leber, ha visitato la Repubblica Democratica del Congo la terza settimana del mese di gennaio; dal 21 al 26, egli ha visitato la provincia del Katanga. Punto culminante del viaggio è stato l’incarico di un nuovo aiutante d’apostolo di distretto per la parte orientale del paese curata dalla Chiesa regionale di Francia.

Il nuovo aiutante d’apostolo di distretto si chiama Tshitshi Tshisekedi (37). Egli abita nel Kananga, parla inglese, Lingala e Tshiluba, e sarà in futuro il rappresentante del suo apostolo di distretto Jean-Luc Schneider  della Francia per le comunità Neo-Apostoliche della parte orientale della Repubblica Democratica del Congo e responsabile pastorale. Così, dice il sommoapostolo, l’autonomia delle Chiese regionali in Africa può essere rafforzata.

Il servizio divino di domenica ha avuto luogo nella chiesa di Kawama (Lubumbashi). L‘apostolo Edouard Kazadi Mwale (63) del Kolwezi è stato posto a riposo dopo 15 anni di lavoro nel ministero. Il sommoapostolo lo ha ringraziato per il suo lavoro intenso e pieno d’amore. Quali nuovi apostoli sono stati ordinati Joseph Musuwa (49) e Musenge Gabin Mwemena (36).

Il servizio divino è stato caratterizzato dalla parola in Genesi 15,1: „Non temere, Abramo! Io sono il tuo scudo, e la tua ricompensa sarà grandissima“. Il sommoapostolo ha esortato i fedeli a non temere, ma ad essere fiduciosi nel Signore; come ricompensa vi è  l’eterna comunione con Dio ed il suo Figlio.

Lunedì 25.1.10  il sommoapostolo ed i suoi accompagnatori hanno preso il volo verso Kolwezi (Katanga), a circa 500 km a nord di Lubumbashi. Colà, alle 11.00, ha avuto luogo un servizio divino di festa del quale i fedeli avranno un lungo ricordo: nel bel mezzo del servizio divino si è scaricato un acquazzone e tutti hanno dovuto stringersi insieme.

La Chiesa regionale di Francia descrive la visita del sommoapostolo come una svolta nella storia della Chiesa Neo-Apostolica del Katanga e della Repubblica Democratica del Congo. Il sommoapostolo Leber si è congedato con le parole: „Che il buon Dio benedica il paese con la pace“.

 

Nelle provincie orientali della Repubblica Democratica del Congo curate dalla Francia vivono circa 1,5 milioni cristiani neo-apostolici. Essi sono distribuiti in più di 10.000 comunità e sono assistiti da circa 47.000 ministri. La parte sud-occidentale del paese, dove vivono più di 1 milione di membri della Chiesa, è curata dalla Chiesa regionale del Canada.