Una prima mondiale a Giacarta

07.02.2005

Giacarta. Era la prima volta che il sommoapostolo, tutti gli apostoli di distretto e tutti gli aiutanti d'apostolo di distretto si riunivano per un servizio divino in Indonesia. Non c'è dunque da meravigliarsi che questo servizio divino di festa, celebrato dal sommoapostolo la domenica, 06.02.2005, nel Convention Centre di Giacarta, aveva degli accenti particolari sotto diversi aspetti.

Il Convention Centre era ornato a festa e gli oltre 6'000 convenuti superavano leggermente la sua capienza. Il sommoapostolo Richard Fehr scelse come base del suo servire una parola da Salmi 119, 27: "Fammi comprendere la via dei tuoi precetti, e io mediterò sui tuoi prodigi". Già subito all'inizio il sommoapostolo attestò alla fratellanza indonesiana un'aura speciale. "Percepisco che voi avete dei cuori calorosi", disse loro.

Il sommoapostolo chiamò a servire un apostolo di distretto per ogni continente. Diversi cori e una ragguardevole orchestra di Anklung** conferivano all'evento una cornice musicale straordinaria. Al termine del servizio divino di festa, la Chiesa territoriale indonesiana ricevette un nuovo vescovo: Samuel Handojo Tansahtikno (*1971). In precedenza, con il ministero di anziano, il nuovo vescovo guidava i distretti Giacarta e Giava-ovest. Al suo posto fu nominato un nuovo anziano di distretto che venne pure consacrato dal sommo-apostolo.

Anche i fratelli e le sorelle del distretto Assam (India, servito dalla Vestfalia/Germania) si possono rallegrare del dono di un nuovo vescovo: Mukith Parvez Chowdhury (*1968).

Nel nuovo anno, il primo viaggio oltremare portò il sommoapostolo dapprima in Australia, dove, la domenica 30 gennaio, celebrò un servizio divino di festa a Brisbane. Poi il suo viaggio continuò alla volta di Singapore. Qui si svolse, il 4 febbraio, una riunione degli apostoli di distretto, alla quale parteciparono tutti gli apostoli di distretto ed aiutanti d'apostolo di distretto. Sabato 5 febbraio, il viaggio proseguì per l'Indonesia.

Con circa 1.9 milioni di km², l'Indonesia si situa al 15° posto nella classifica mondiale per estensione. Il territorio nazionale comprende in tutto 13'677 isole, di cui solo 6'044 sono abitate. 210 milioni di persone vivono qui, appartenenti a circa 360 etnie. Accanto alla lingua nazionale ufficiale, si contano oltre 250 lingue regionali e centinaia di dialetti. Circa l'87% degli abitanti sono musulmani e i cristiani rappresentano solo circa il 10%. I quasi 17'500 cristiani neo-apostolici sono affidati alle cure dell'apostolo di distretto Alfons Tansahtikno.

 

** L'Anklung è lo strumento musicale nazionale dell'Indonesia. È formato da diversi tubi di bambù che, come canne d'organo, sono appesi ad un telaio dello stesso materiale. Vengono percosse con un martelletto e ne scaturisce un suono morbido e cupo.