News CNA Internazionale

Servizio divino di Pentecoste: „Dar fiducia alla forza dello Spirito Santo“

28.05.2015

Photos: Peter Johanning

Zurigo/Lusaka. È stato il punto culminante della tradizionale festa di Pentecoste della Chiesa Neo-Apostolica: il servizio divino centrale con la guida della Chiesa, il sommoapostolo Jean-Luc Schneider. Il suo messaggio fondamentale: „Diamo fiducia alla forza dello Spirito Santo.“

La grande festa 2015 della Chiesa Neo-Apostolica avviene quest’anno nello Zambia sotto il motto: „Holy Spirit – Our Guide and Comforter“. Dopo una riunione degli apostoli africani e un concerto il sabato, decine di migliaia di cristiani neo-apostolici si sono radunati nel „National Heroes Stadium“ a Lusaka. Altri milioni di membri della Chiesa hanno potuto vivere il servizio divino per satellite, internet e radio.

Rispondere al richiamo di Dio

La parola biblica quale base per il servizio divino è stata scelta in Apocalisse 22,17: „Lo Spirito e la sposa dicono: Vieni!“ Dapprima, il sommoapostolo Schneider si è rivolto al paese ospitante Zambia, dove risiede più di 1,1 milioni di fedeli neo-apostolici, una densità unica al mondo, ad eccezione del paese vicino, la Repubblica democratica del Congo.

Anche se in altre regioni l’aderenza non è così buona o addirittura in calo, la guida della Chiesa dice che per Dio le cose come le frontiere dei paesi non hanno importanza: „Importante è che coloro che sono chiamati da Dio, rispondano al richiamo.“

La forza scaturita dallo Spirito Santo

Ovunque nella Chiesa di Cristo viene predicato il Vangelo, è lo Spirito Santo che si manifesta, dice il sommoapostolo. La sua forza si manifesta già all’atto del Santo Battesimo d’acqua, quale forza contro il peccato. „La forza dello Spirito Santo si manifesta in tutta la sua pienezza attraverso l’apostolato“, così il sommoapostolo Schneider ha indicato il Sacramento del Santo Suggello. E la forza è percepibile nella Santa Cena. Solamente la forza dello Spirito Santo manifesta la vera presenza di Cristo nell’ostia consacrata.

La parola biblica: „Lo Spirito e la sposa dicono: Vieni!“ non è solamente un invito dello Spirito Santo, ma è anche la brama della comunità di poter avere comunione con Gesù Cristo. La chiamata significa: „Vieni, così come tu sei. Dio ti ama. Egli ti ha perdonato.“ A questo la comunità risponde: „Vieni, Dio ti ha perdonato e noi anche“. Con ciò, la guida della Chiesa ha indicato la forza del perdono, della riconciliazione e dell’unione.

Leggete il resoconto sulla riunione degli apostoli  e altri resoconti sulla festa di Pentecoste  su nac.today.