News CNA Internazionale

Documentazione all’occasione del 150esimo della Chiesa Neo-Apostolica

25.07.2013

Brochure anniversario “Una fede – una meta. 150 anni della Chiesa Neo-Apostolica”

All’occasione del suo giubileo, la Chiesa Neo-Apostolica internazionale ha pubblicato una documentazione nella seconda metà dell’anno, la quale riporta gli inizi e gli sviluppi della Chiesa. È stato pubblicato anche un colloquio con il sommoapostolo Wilhelm Leber e l’allora aiutante del sommoapostolo Jean-Luc Schneider dell’inizio dell’anno sul passato, il presente e il futuro della Chiesa Neo-Apostolica. L’opuscolo sarà redatto in tedesco, inglese, francese, spagnolo e russo.

„Guardiamo con ammirazione e gratitudine agli inizi “,   scrive il sommoapostolo Wilhelm Leber nella prefazione dell’opuscolo. „Grazie al coraggio dei fedeli d’allora e di oggi la Chiesa ha potuto svilupparsi e spandersi in tutto il mondo. Riconosciamo in ciò la guida dello Spirito Santo .“

Nuove domande e nuove sfide nel presente

Il titolo dà una visione sugli inizi e lo sviluppo della Chiesa Neo-Apostolica . „Lo sviluppo non è stato naturalmente sempre in linea diretta come lo si può magari percepire dalla retrospettiva “, scrive il sommoapostolo Wilhelm Leber, il quale si trova da Pentecoste 2013 a riposo. Ci sono stati certamente delusioni e contraccolpi. Egli rammenta alla due guerre mondiali, le quali hanno lasciato tracce visibili anche nell’ambito ecclesiastico. Al giorno d’oggi ci si trova davanti a nuove domande e sfide. Il sommoapostolo continua scrivendo: „Ci troviamo in pellegrinaggio. L’aspettativa imminente della rivenuta di Gesù Cristo stà dinnanzi a noi. Questo è e rimane la meta della nostra fede.“.

L’opuscolo è stato prodotto su ordine del gruppo di lavoro pubblico della Chiesa Neo-Apostolica Internazionale sotto la guida dell’apostolo di distretto Rüdiger Krause (Germania del nord) dalla casa editrice della Chiesa Bischoff. La fine della redazione ha avuto luogo nel primo quadriennio 2013.

Una linea del tempo indica avvenimenti marcanti

Un articolo intitolato „Vie intrecciate“ illumina la prestoria della Chiesa Neo-apostolica, un altro descrive la comunità di Amburgo, dalla quale la Chiesa odierna si è sviluppata. Un punto importante dell’opuscolo è la linea del tempo, la quale, inbase ad avvenimenti marcanti, descrive gli anni dal 1863 al 2013. La presentazione è completata da avvenimenti particolari del tempo.

La rubrica „La Chiesa Neo-Apostolica in cifre“ è anche molto interessante. Il lettore apprende che se, la Chiesa contante circa 10 milioni di membri, fosse una comunità di 100 fedeli, essa comprenderebbe 79 fedeli africani, 11 asiatici, 5 europei e 4 americani. La più parte si intratterrebbe nella lingua Swahili.

La vita neo-apostolica su tutto il mondo

„Da Vancouver a Brandenburg“ mostra le diverse situazioni di vita die cristiani neo-apostolici: una maestra di canto argentina, un membri della NACSS (New Apostolic Church Students Society) dell’Africa del sud, un collaboratore della panetteria per ostie nello Zambia, fino allo scolaro della scuola neo-apostolica a Khervara (India).

Sotto il titolo „ Unità nell‘insegnamento,  varietà nella vita“, il sommoapostolo Wilhelm Leber e l’allora aiutante del sommoapostolo Jean-Luc Schneider hanno dato risposta a domande di una redazione . Tra l’altro si tratta di differenze in una Chiesa internazionale, il significato dell’Africa dove la più parte dei cristiani neo-apostolici vive e di sfide per una Chiesa cristiana al tempo d’oggi.

L’opuscolo di 64 pagine „Una fede – una meta. 150 anni della Chiesa Neo-Apostolica “ è stampato e distribuito in diverse Chiese regionali. Esso può essere caricato qui.