News CNA Internazionale

Un primo esemplare del catechismo per il sommoapostolo

12.10.2012

Al momento viene stampato il catechismo in lingua tedesca

Il sommoapostolo Leber tiene nelle mani un esemplare

I partecipanti all’assemblea degli apostoli di distretto davanti al locale di riunione (foto: CNAI)

Zurigo/Herzliya. Il primo esemplare stampato del catechismo neo-apostolico nelle mani del sommoapostolo Wilhelm Leber: la guida internazionale della Chiesa riceve quest’opera con molta gioia. Anni intensi di lavoro sono giunti al termine e a metà dicembre sarà pubblicata almeno l’edizione in tedesco del catechismo. Alcune edizioni in altre lingue seguiranno a gennaio dell’anno prossimo.

Oltre alla guida della Chiesa, 19 apostoli di distretto e nove aiutanti d’apostolo di distretto si trovano tutt’ora a Herzliya, Israele, per la seconda riunione annuale degli apostoli di distretto. L’apostolo Rainer Storck della Renania del nord e Westfalia si trova per la prima volta in questa cerchia. Egli è stato incaricato quale aiutante d’apostolo di distretto domenica scorsa.

Il sommoapostolo Leber ha informato l’assemblea che una serata informativa è pianificata poco prima della pubblicazione del catechismo; dalla sede della Chiesa internazionale a Zurigo, si potrà vivere una trasmissione via satellite in tutte le comunità neo-apostoliche d’Europa. Una circolare della guida della Chiesa è stata data agli apostoli di distretto da leggere prossimamente nelle comunità.

Concetti pedagogici per l’insegnamento dei bambini

Ampio spazio all’ordine del giorno hanno avuto le relazioni sull’insegnamento dei bambini nella Chiesa Neo-Apostolica. L’apostolo di distretto Mark Woll ne è l’iniziante. Già l’anno scorso in marzo a Buenos Aires, l’assemblea degli apostoli di distretto aveva deciso una nuova concezione (abbiamo riferito ). La guida del gruppo di progetto Children’s Teaching Material (CTM) ha dimostrato i primi sviluppi di una metodica d’insegnamento su computer. Colà, dove c’è la possibilità di una ricezione internet, insegnanti della predottrina domenicale, della dottrina domenicale, dell’insegnamento religioso e dei confermandi, potranno in futuro scaricare il materiale d’insegnamento. Con ciò, sarà molto più facile preparare le unità d’insegnamento o pianificare ed eseguire le ore di scuola e mantenere sotto controllo i costi.

L’apostolo di distretto canadese rammenta che questo progetto esigente sta facendo i primi passi, ma che si trova sulla giusta via. Molti collaboratori su tutto il mondo lo aiutano nella redazione del contenuto, della didattica e metodica e dei molteplici bisogni delle diverse classi d’età. La Chiesa Neo-Apostolica pone in questo campo dei punti di riferimento pedagogici. Probabilmente l’anno prossimo si potranno compiere le prime prove, poiché dopo la pubblicazione del nuovo catechismo, anche le opere d’insegnamento esistenti saranno sostituite o sempre più completate.

Gli apostoli di distretto, oltre ad altre questioni, si sono preoccupati anche della rifinitura di testi liturgici per atti di benedizione e sacramentali. Le parole pronunciate dai ministri devono essere concordi con le espressioni nel catechismo. Anche gli svolgimenti liturgici di servizi divini particolari erano all’ordine del giorno; si tratta di commemorazioni di comunità, funerali, matrimoni e altro. Su questo tema è prevista un’edizione particolare dei »Pensieri guida«, che potrà dare un ulteriore aiuto i ministri della Chiesa.

La riunione autunnale volge al termine

La conferenza di due giorni degli apostoli di distretto della Chiesa Neo-Apostolica volge oggi al termine con altri colloqui bilaterali. Domani, le guide della Chiesa godranno un’escursione a Gerusalemme e Betlemme. Domenica, il servizio divino di festa nella comunità neo-apostolica di Nazareth concluderà l’assemblea internazionale degli apostoli di distretto.

L’assemblea internazionale degli apostoli di distretto è già stata effettuata una volta in Israele. Nel mese di marzo 1993, l’allora sommoapostolo Richard Fehr ha celebrato il servizio divino finale pure nella comunità di Nazareth.