News CNA Internazionale

Il sommoapostolo Wilhelm Leber nel Benin

16.12.2010

Cordiale benvenuto a Porto Novo

Il nuovo apostolo Kouadio (foto: CNA sud)

Zurigo. Durante la terza domenica d’Avvento la guida internazionale della Chiesa, il sommoapostolo Wilhelm Leber, è stato ospite del Benin, paese dell’Africa occidentale. Nella capitale Porto Novo egli ha consacrato un nuovo apostolo nella persona di Konan Jules Kouadio (49) per la Costa d’Avorio, come pure due anziani di distretto e quattro evangelisti di distretto. Il sommoapostolo ha augurato loro molta benedizione nel loro lavoro.

Nella Chiesa regionale della Costa d’Avorio opera ora un secondo apostolo. La Costa d‘Avorio è pure chiamata la “Perla dell’Africa nera“. Circa 27.000 persone riconoscono e vivono la fede neo-apostolica. Nel Benin la Chiesa Neo-Apostolica conta circa 30.000 membri in più di 300 comunità. Il lavoro della Chiesa Neo-Apostolica nei due paesi è amministrato dalla Chiesa regionale della Germania del sud.

"Visitare e riscattare"

La domenica d’Avvento ha avuto come parola biblica in Luca 1, 68: „Benedetto sia il Signore, il Dio d’Israele, perché ha visitato e riscattato il suo popolo.“  Il sommoapostolo Leber ha rammentato alla comunità che il Signore visita anche oggi il suo popolo nei servizi divini e nella cura dell’anima, onde poter dare salvezza. Questi atti fondamentali sono per merito di Gesù Cristo, però ci vuole il proprio sforzo.