News CNA Internazionale

„Aver fede vuol dire balzare!“

22.03.2010

"Aver fede vuol dire balzare!" – il sommoapostolo Leber durante il servizio divino del 21 marzo 2010

La grande comunità di Herne-Wanne-Eickel (foto: CNA NRW)

Zurigo/Dortmund. Alla fine della sessione primaverile della direzione internazionale della Chiesa, il sommoapostolo Wilhelm Leber ha celebrato domenica un servizio divino. Egli ha visitato la grande comunità di Herne-Wanne-Eickel insieme ai 18 apostoli di distretto e agli 11 aiutanti d’apostolo di distretto, descrivendo la sua definizione della fede davanti a più di 1.000 fratelli e sorelle riuniti: „Aver fede vuol dire balzare, su verso il Signore!“.

Un’immagine impressionante, cosa che anche la Chiesa regionale della Renania del nord e Westfalia non è abituata: tutti gli apostoli di distretto ed aiutanti d’apostolo di distretto erano seduti intorno all’altare. Solo uno mancava: l’apostolo di distretto Shadreck Lubasi dal Kenia. Il sommoapostolo Leber ha approfittato di questa riunione internazionale per chiamare all’altare gli apostoli di distretto Noel Barnes (Città del Capo, Sudafrica), Markus Fehlbaum (Svizzera), Guillermo Vilor (Brasile) e Leslie Latorcai (Canada). La grande comunità si è molto rallegrata di percepire pensieri e sentimenti della Chiesa Neo-Apostolica di tutto il mondo.

Un saluto alle persone disabili

All’inizio del servizio divino, la guida della Chiesa ha messo in primo piano le molte persone disabili ed i loro famigliari. Egli ha appreso che il 21 marzo vale come giornata del sindromo di Down e per questo vuole ricordarsi di coloro che „devono vivere in modo particolare“. Il sommoapostolo ha scelto per loro una parola tratta dal libro di Isaia: „Consolate, consolate il mio popolo“ (vedi Isaia 40).

Dopo questo messaggio d’introduzione, il sommoapostolo ha espresso i suoi pensieri riguardo alla parola biblica per il servizio divino: „Chi è che vince il mondo, se non colui che crede che Gesù è il figlio di Dio?“ (1 Giovanni 5,5). „Che vuol dire avere fede?“ ha domandato alla comunità riunita. Aver fede significa balzare fino al Signore; aver fede comprende cambiamenti e movimento. „La fede influenza le nostre idee e le nostre intenzioni“, è qualche cosa di più che solamente riconoscere. Aver fede significa accettare le vie del Signore; „Chi ha fede supera il mondo“. Il sommoapostolo Leber non descrive „mondo“ come fattore esteriore che circonda l’uomo, ma principalmente come un atteggiamento interiore che va contro le misure divine.

Riunione internazionale degli apostoli di distretto

Il servizio divino di domenica è stato il punto culminante della riunione internazionale degli apostoli di distretto, la quale ha avuto luogo a Dortmund al 17 al 21 marzo. La Chiesa regionale della Renania del nord e Westfalia non era solamente ospitante, ma ha beneficiato di ricchi doni: mercoledì sera, le guide della Chiesa si sono sparse in diverse comunità della regione e hanno celebrato dei servizi divini.

La riunione internazionale degli apostoli di distretto ha trattato in questi due giorni temi di importanza mondiale. Poiché la Chiesa Neo-Apostolica sta elaborando il proprio catechismo, vi erano all’ordine del giorno molti punti di concezione teologica. Ci si è pure consultati sugli articoli concernenti la comprensione della Sacra Cena e della Chiesa. Riferiremo.

Altri resoconti  li trovate sul sito della Chiesa Neo-Apostolica della Renania del nord e Westfalia.