News CNA Internazionale

Fondata la nuova area d’attività d’apostolo di distretto dell’Africa orientale

02.04.2009

Africa orientale: tre Chiese regionali – un’area d’attività d’apostolo di distretto (grafico: World Atlas)

Zurigo. „È compiuto: l’area d’attività dell’Africa orientale, comprendente i paesi del Kenia, la Tanzania e l’Uganda, è ora indipendente ed ha un proprio apostolo di distretto: Shadreck Lubasi.“ Con queste parole il sommoapostolo Wilhelm Leber ha iniziato il suo messaggio a tutti gli apostoli della Chiesa Neo-Apostolica nel mondo.

È un passo importante, di questo e convinto il sommoapostolo, guida internazionale della Chiesa. Un apostolo di distretto del luogo può guidare meglio la Chiesa di uno proveniente da un lontano paese. Nel contempo, egli ringrazia la Chiesa regionale USA per l’aiuto prestato durante anni in questo processo di indipendenza.

Il sommoapostolo Leber si è recato l’ultimo fine settimana di marzo a Kampala (Uganda). In occasione del servizio divino tenuto il 29 marzo 2009 egli ha ordinato, oltre al nuovo apostolo di distretto Lubasi (60), altri ministri ed ha pure posto a riposo tre apostoli.  I particolari: Peter Mutisya (39) e Benard Ochieng (39) quali apostoli e Joseph Kituo (46) quale vescovo opereranno per la Chiesa regionale del Kenia. Per la Tanzania, il sommoapostolo ha ordinato un nuovo apostolo: Jani Leonard Malila (52); Anyemike Bukuku Igonda (47), Amosi Musa (41) e Samwel Odira Odamna (50) hanno ricevuto il ministero di vescovo. Anche la Chiesa regionale dell’Uganda ha ricevuto un nuovo vescovo nella persona di Yohonan Byoona (47).

Per gli apostoli kenioti di lunga data Patrick Leonard Gambo Janga (65) e Samson Ogutu (64) come pure per Japhet Runyoro (65) dalla Tanzania, il lavoro attivo è arrivato al termine. Il sommoapostolo li ha ringraziati con parole calorose per il loro lavoro di sacrificio.

Il sommoapostolo Leber scrive nel suo messaggio agli apostoli che il tempo della forte crescita in Africa è passato. Egli ha esortato i nuovi ministri a „mantenere ciò che abbiamo“. I gruppi delle comunità pentecostali sono particolarmente influenti.

La guida della Chiesa ha servito a Kampala con la parola biblica tratta da 1 Corinzi 1, 9: „Fedele è Dio che vi ha chiamati alla comunione con il Figlio suo Gesù Cristo, Signore nostro.“