News CNA Internazionale

Seguire le orme di Cristo a Maracay

09.03.2007

Foto: wikipedia

Maracay/Venezuela. Il sommoapostolo Wilhelm Leber ha iniziato un viaggio di 12 giorni che lo porta nell'America del sud e del nord. Il volo fino a Maracay in Venezuela è durato circa 10 ore, il bus dall’aeroporto all’albergo ne ha impiegate altre 4. Sabato sera 24. 02. 2007 si è svolto un grande concerto di benvenuto in una sala polisportiva della città. Molti bambini e giovani hanno presentato con temperamento canti latino-americani. Al concerto hanno assistito circa 1.000 ascoltatori, al termine del quale il sommoapostolo si è congedato salutando ognuno personalmente. 

La domenica mattina, nello stesso luogo, è stato celebrato il servizio divino. Vi hanno preso parte più di 5.400 persone. Il sommoapostolo Leber ha servito con una parola tratta da 1 Pietro 2, 21: „Infatti a questo siete stati chiamati, poiché anche Cristo ha sofferto per voi, lasciandovi un esempio, perché seguiate le sue orme.“

Alla fine del servizio divino, il vescovo Rafael Pulido (65) è stato posto festosamente a riposo dopo 31 anni di servizio per la Chiesa Neo-Apostolica. Il sommoapostolo ha consacrato l'attuale anziano di distretto Jose Rafael Lara-Tovar (42) quale nuovo vescovo. Tra l'altro, sono stati pure ordinati quattro nuovi anziani di distretto.

Il sommoapostolo Wilhelm Leber, guida internazionale della Chiesa Neo-Apostolica, sarà accompagnato durante il viaggio in Venezuela e nel sud degli Stati Uniti dall'apostolo di distretto Jean-Luc Schneider (Francia).

Nella regione di Maracay ci sono 52 comunità neo-apostoliche con più di 5.000 membri. In Venezuela 13.000 cristiani appartengono alla Chiesa Neo-Apostolica. La città di Maracay è ha circa 300 anni e conta più di 500.000 abitanti.