News CNA Internazionale

Catastrofe dello Tsunami: un grazie di cuore a tutti i donatori!

23.02.2005

Zurigo. Dalla catastrofe dello Tsunami nella parte meridionale dell'Oceano Indiano sono passati già quasi due mesi e sempre ancora mancano all'appello delle persone, sempre ancora affluiscono delle donazioni finanziarie in misura mai vista finora.

Ben oltre CHF 350'000 sono stati versati finora sul solo conto della Chiesa Neo-Apostolica Svizzera. Dapprima è stata messa a disposizione una somma di USD 100'000 per gli aiuti urgenti, come ad es. la ricostruzione di officine, di case d'abitazione e di ospedali. Oltre all'ammontare di CHF 100'000, già versato alla "Catena della solidarietà", la Chiesa Neo-Apostolica Svizzera devolverà CHF 50'000 sia a Terre des hommes sia all'UNICEF, nonché almeno CHF 200'000 per gli aiuti a lunga durata a favore delle vittime del maremoto.

Visto il gran numero di donazioni ricevute specialmente per il Sud asiatico, la CNA Svizzera prega ora di non vincolare più ad un determinato scopo i futuri versamenti, in modo che questi possano essere impiegati anche per altri compiti caritativi in patria e all'estero (vedi www.nak.ch/news/news05_2-i.html).

Su scala internazionale, nel frattempo sono stati versati complessivamente oltre tre milioni di Euro sui diversi conti umanitari della Chiesa Neo-Apostolica. Ne abbiamo riferito in diversi articoli. In occasione della riunione degli apostoli di distretto a Singapore, il 4 febbraio 2005, al sommoapostolo e agli apostoli di distretto è stato proposto un resoconto sulle singole raccolte di donazioni e sui risultanti aiuti immediati e a lungo termine. Loro esprimono la propria cordiale gratitudine a tutti i fratelli e le sorelle che si sono impegnati e che con un cuore caloroso si sono adoperati a favore delle persone bisognose di aiuto. Nel caso che qualcuno volesse dare ulteriori contributi, la direzione della Chiesa, considerato l'ammontare cospicuo delle donazioni, prega di farlo senza più specificare un determinato scopo.