Comunicazioni ufficiali

Il grande mondo in piccolo: le GIG sono state un avvenimento impressionante

04.06.2019

Tutte le foto: IJT/IYC

Düsseldorf/Zurigo. Nella nostra Chiesa Le Giornate Internazionali della Gioventù 2019 a Düsseldorf (Germania) saranno ricordate come una festa della fede allegra e solare. Gli organizzatori traggono un bilancio positivo: per quattro giorni circa 30'000 giovani cristiani da tutto il mondo hanno intrattenuto una gioiosa comunione nella fede.

Le Giornate Internazionali della Gioventù 2019 hanno offerto ai visitatori un ricco programma: più di 250 manifestazioni, circa 300 ore di informazioni e intrattenimenti. Il grande padiglione 6 sull'area della fiera di Düsseldorf, dove si svolgono gli eventi, era stato allestito quale padiglione degli incontri. E di incontri ce ne sono stati tanti. In questo padiglione si era in contatto con il mondo intero raccolto in pochi metri quadrati: l'Africa si trovava a fianco di Berlino, la Svizzera accanto al Canada, e tra Stoccarda e l'Afghanistan c'erano soltanto pochi metri. Durante le Giornate Internazionali della Gioventù, nel padiglione 6 si sono presentate le Chiese regionali e le aree d'apostolo di distretto della Chiesa Neo-Apostolica. Ciò permetteva di compiere un piccolo viaggio attraverso i Paesi e le culture. Dall'Asia del sudest erano venuti dei suonatori di Angklung, dall'estremo Oriente Usbechi con i loro vestiti tradizionali, dall'Africa cori straordinari, dall'Europa molte associazioni, organizzazioni private e diverse iniziative. In America i visitatori potevano bere the di Mate, ballare il tango e avere una Fellopwship tra loro. Ogni area d'apostolo di distretto aveva il proprio stand con un proprio motto e del personale proprio.

Atmosfera e spiritualità

I giovani sono venuti, hanno visto, imparato, discusso, presentato, ballato e pregato insieme, e soprattutto: hanno celebrato due servizi divini, il giorno dell'Ascensione e la domenica. Nella celebrazione inaugurale di venerdì mattina e all'Evento delle luci di sabato sera, loro hanno collaborato con una coreografia moderna intitolata «Here, there and everywhere». Grandi orchestre e cori, piccoli gruppi di danza, solisti e strumentisti hanno creato un'atmosfera serena, variata e coinvolgente.

Comunione nel Vangelo

Domenica mattina il sommoapostolo Jean-Luc Schneider ha ringraziato tutti i collaboratori. All'inizio della sua predica di chiusura, la guida della Chiesa ha guardato indietro sui tre giorni passati delle Giornate della Gioventù e, a nome degli apostoli presenti, ha ringraziato i giovani per il lavoro di preparazione: «Avete lavorato moltissimo e Dio ha benedetto il vostro lavoro con il successo». In particolar modo la guida internazionale della Chiesa ha elogiato lo spirito d'insieme: «Avete riempito la comunione di vita e avete vissuto il motto delle Giornate della Gioventù "Eccomi"».

Nell'arena della fiera di Düsseldorf, davanti a circa 30'000 partecipanti egli ha interpretato il testo biblico da Giovanni 13, 34-35: «Io vi do un nuovo comandamento: che vi amiate gli uni gli altri. Come io vi ho amati, anche voi amatevi gli uni gli altri. Da questo conosceranno tutti che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri». Il compito particolare del cristiano è di propagare in tutto il mondo il Vangelo della vicinanza e dell'amore di Dio. Il desiderio particolare del sommoapostolo alla giovane generazione è che loro amino le persone, le accettino, condividano con la gente e che in questo modo agiscano per la comunione. Nello stesso tempo ha affermato che i giovani neo-apostolici non camminano da soli su questa via. Anche in altre Chiese i cristiani stanno al servizio del loro Maestro Gesù Cristo. «Questo servizio consiste nel mostrare alla gente che Dio ama ogni singolo». Per questo motivo la Chiesa Neo-Apostolica intrattiene buoni rapporti con altre Chiese.

Streaming aggiuntivi

Era stato istallato uno streaming online, per far sì che in tutte le parti del mondo potessero partecipare alle Giornate Internazionali della Gioventù soprattutto i giovani che per ragioni personali, finanziarie o di altra natura non hanno potuto fare il viaggio – alcuni non hanno ottenuto il visto richiesto. Certi avvenimenti centrali sono stati diramati via internet su YouTube e Facebook. Questa offerta è stata utilizzata molto. Su entrambe le piattaforme il risultato è sempre ancora visibile sui canali International Youth Convention 2019. Le riprese video colà allestite possono essere visionate anche a posteriori.

Tutti i contenuti delle GIG 2019 possono essere visionati sulla propria pagina web, in tedesco (https://www.ijt2019.org/) e inglese (https://www.iyc2019.org).