Comunicazioni ufficiali

La Chiesa regionale Neo-Apostolica in Angola riceve un aiutante d’apostolo di distretto

22.01.2015

L‘apostolo João Uanuque Misselo (foto: CNAI)

Zurigo. In Angola, il grande paese nell’Africa sud occidentale, il sommoapostolo Jean-Luc Schneider incaricherà un aiutante d’apostolo di distretto in febbraio. In questo modo la Chiesa Neo-Apostolica, a motivo della sua continua crescita in Angola, rafforza la cura spirituale. L‘apostolo João Uanuque Misselo (49) è previsto per questo incarico supplementare.

La Chiesa Neo-Apostolica angolana conta circa 250.000 membri. 15 apostoli e dieci vescovi si occupano dei membri della comunità in oltre 2.200 luoghi. 32 anni fa è iniziato lentamente lo sviluppo della Chiesa in mezzo a una guerra civile. La Chiesa regionale della Renania del nord e Westfalia amministra il paese, l’apostolo di distretto Rainer Storck è la guida pastorale. Nel paese, tre cosiddetti „Lead-Apostel“ stanno al suo fianco, il cui compito è di coordinare il lavoro ecclesiastico nelle vaste regioni del paese. In questa cerchia si trova il futuro aiutante d’apostolo di distretto João Uanuque Misselo, il quale prende più responsabilità.

Nato nello Zambia

Il 49enne ministro è nato in Zambia, ha abitato nell’allora Zaire (Congo) e vive dal 1983 in Angola. Egli ha ricevuto il suo primo ministero, suddiacono, nel 1985. Nel 1997, João Uanuque Misselo ha ricevuto il ministero di apostolo dall’allora sommoapostolo Richard Fehr, egli parla il portoghese e l’Inglese.

L’incarico di aiutante d’apostolo di distretto sarà dispensato dal sommoapostolo Jean-Luc Schneider durante un servizio divino il 22 febbraio 2015 nella capitale Luanda. È anche previsto che il vescovo José Severino Ndala (44) e l’anziano di distretto Manuel Quefasse Mupila (50) saranno consacrati quali nuovi apostoli. Al servizio divino a Cidadela di Luanda sono previsti fino a 12.000 partecipanti.

Incarico

Quali aiutanti d’apostolo di distretto si viene incaricati. Un tale incarico è un compito ben preciso e non è da paragonare a una consacrazione. L’incarico può essere limitato nel tempo e nel luogo.

Leggete anche i nostri articoli su nac.today.