Comunicazioni ufficiali

Nuova affermazione concettuale sulla "Grande Tribolazione"

22.10.2004

Nizza. Un tema di ricco contenuto, approfondito nell'assemblea degli apostoli di distretto a Nizza dal 22 al 24 settembre 2004, è intitolato "La Grande Tribolazione". Con ciò s'intende un avvenimento che è descritto più volte nell'Apocalisse di Giovanni.

Allorché, a Pentecoste 2003, il sommoapostolo annunciò l'allargamento della comprensione neo-apostolica in merito alla "Prima Risurrezione", nell'ambito della consulenza teologica sorgevano ulteriori domande, alcune delle quali stavano in relazione con il tema della "Grande Tribolazione": Che cosa intendiamo con la "Grande Tribolazione"? Quando inizierà e quando terminerà? Qual è la sua durata? Chi vi sarà coinvolto? Qual è la sua importanza per noi?

Finora la dottrina della nostra Chiesa, per quanto riguarda la tematica "Grande Tribolazione", non era uniforme, rispettivamente veniva evidenziata regionalmente in modo diverso. Le affermazioni fondamentali della nuova elaborazione sono quindi da intendere come precisazioni della dottrina finora conosciuta. Eccone un breve riassunto:

  • La "Grande Tribolazione" (Apocalisse 7, 14 e Matteo 24, 21) e "l'ora della tentazione" (Apocalisse 3, 10) stanno a significare un medesimo tempo, precisamente il periodo che va dalla venuta di Cristo, quando preleverà la sposa, alla nuova apparizione del Signore sulla terra, insieme alla sua comunità.
  • Cronologicamente il rapimento della sposa avviene prima dell' "ora della tentazione"
  • Con la "folla immensa che nessuno poteva contare", menzionata in Apocalisse 7, 9 non è intesa la sposa del Signore, né tanto meno la sposa del Signore fa parte di questa schiera.

Un'elaborazione dettagliata di questo concetto complesso sarà dapprima presentata ai ministri della Chiesa, in un'edizione speciale dei "Pensieri guida", e in seguito sarà pubblicato un rispettivo articolo nella rubrica "Insegnamento e conoscenza" della rivista "Unsere Familie".