Anticipazioni

Un nuovo aiutante d’apostolo di distretto per l‘Uganda

30.07.2013

Il sommoapostolo Jean-Luc Schneider con il traduttore, l’apostolo James Kimera (foto CNA Uganda)

Durante il servizio divino a Kampala (foto CNA Uganda)

Il sommoapostolo con il nuovo aiutante d’apostolo di distretto Joseph Opemba Ekhuya (foto CNA Uganda)

Il concerto di sabato sera con il coro e strumenti tradizionali

Zurigo/Kampala. Il sommoapostolo Jean-Luc Schneider si è recato per la prima volta a Kampala in Uganda. Egli ha celebrato colà domenica scorsa, il 14 luglio 2013, un servizio divino per le comunità dell’area d’attività dell’apostolo di distretto Shadreck Lubasi. Questo ingloba i paesi africani orientali del Kenia, Tanzania e Uganda. Punto culminante della visita in Uganda è stato l’incarico di un nuovo aiutante d’apostolo di distretto.

Il nuovo aiutante d’apostolo di distretto si chiama Joseph Opemba Ekhuya (44). Negli ultimi anni era attivo nell’ambito delle misurazioni e ha lavorato in diversi progetti di misurazione per i paesi del Kenia, Ruanda, Mozambico e le Seychellen. Nel 2010 ha preso le redini dell’organizzazione umanitaria neo-apostolica KUMEA (Kujenga Maisha East Africa).  Nel novembre 2011 è stato consacrato apostolo. L’aiutante d’apostolo di distretto Ekhuya appoggerà in futuro l’apostolo di distretto  Shadreck Lubasi e lavorerà curando le comunità principalmente in Uganda.

Più di 2000 fratelli e sorelle si sono radunati domenica per il servizio divino nella grande sala a Kampala, molti altri si sono ritrovati in comunità allacciate.  Il sommoapostolo ha servito con la parola tratta da Esodo 19, versetto 6: “Voi sarete per me un regno di sacerdoti e una nazione santa.“

Il sommoapostolo ha comparato la parola nel tempo d’oggi dicendo: „Siamo stati scelti per grazia di Dio, non per nostro merito. Dio vuole darci la possibilità di diventare sacerdoti e regnare con Cristo nel millennio di pace. Tuttavia, egli si aspetta da noi già oggi che formiamo un regno di sacerdoti e un popolo santo “.  Il sommoapostolo ha aggiunto che dobbiamo ascoltare e fare ciò che Dio si aspetta da noi e non solo che gli diciamo ogni giorno ciò che egli dovrebbe fare per noi.

Prima di incaricare il nuovo aiutante d’apostolo di distretto, il sommoapostolo ha posto a riposo 2 servitori di Dio di lunga durata. L‘apostolo Madanje, maestro d‘inglese, ha tradotto i primi servizi divini della Chiesa Neo-Apostolica dall’inglese nella sua lingua materna Luo. Egli è stato attivo per ben 37 anni quale ministro, 16 dei quali come apostolo.
L‘apostolo Hunney ha conosciuto la Chiesa all’età di 47 ed è diventato neo-apostolico nel 1995. Egli ha servito 17 anni in diversi ministeri, 9 dei quali come apostolo. Il sommoapostolo li ha ringraziati dicendo: „I due servitori di Dio hanno servito l’Eterno ed i fratelli e le sorelle con grande amore e fedeltà “.

Il sommoapostolo Schneider si è trattenuto in Uganda dal mercoledì 10 alla domenica 14 luglio ed è stato accompagnato dagli apostoli di distretto Patrick Mkhwanazi (Africa del sud), Mark Woll (Canada) e da Bernd Koberstein (Germania). Insieme al loro ospitante, l’apostolo di distretto Lubasi, essi hanno visitato giovedì la chiesa centrale e l’amministrazione a Kampala. Qui, il sommoapostolo ed i suoi accompagnatori sono stati salutati amorevolmente dai bambini. Il primo servizio divino ha avuto luogo a Tororo, a circa 200 km da Kampala. Sabato mattina ha avuto luogo una riunione d’apostoli e vescovi e alla sera un concerto.

Categoria: Africa