Anticipazioni

Venerdì Santo: tradimento – interrogatorio – condanna

18.04.2011

Foto: CNAI

Venerdì di questa settimana la cristianità commemora la crocifissione del figliolo di Dio, Gesù Cristo.  Gli avvenimenti sono raccontati nei Vangeli della Sacra Scrittura. Si dice tra l’altro: ritornato dalla casa di giustizia, Gesù è frustato dai Romani. I soldati gli pongono una corona di spine sul capo, lo avvolgono in un abito di porpora e lo scherniscono. Pilato lava le sue mani nell’innocenza. Il popolo vuole la crocifissione: „via, via con lui! crocifiggetelo!“

Il Signore viene menato fino al Golgata davanti alle mura della città. Nella terza ora, alle nove del mattino,  egli viene crocifisso. „Padre, perdona loro; perchè non sanno quello che fanno!“ ha risposto il figliolo di Dio. Alla sesta ora, il paese s’oscura fino alla nona ora,  le tre del pomeriggio. „Padre, affido il mio Spirito nelle tue mani!“

„Gesù gridò e partì.“

Venerdì Santo – che significa per noi?

Venerdì Santo è per noi un giorno di festa, nel quale commemoriamo il sacrificio di Cristo con ringraziamento e umiltà; egli ha dato per noi la sua vita senza peccato, affinché noi, uomini peccatori, veniamo strappati alla morte e riceviamo la vita eterna presso Dio.

Categoria: Anticipazioni