Anticipazioni

La Chiesa Neo-Apostolica davanti al cambio del sommoapostolo

21.04.2005

Zurigo. "Il ministro più alto nella Chiesa Neo-Apostolica è il sommoapostolo." Con queste parole inizia un primo comunicato stampa della Chiesa Neo-Apostolica Internazionale in vista del servizio divino di Pentecoste il 15 maggio 2005. Il sommoapostolo arttualmente in carica, Richard Fehr, passerà a meritato riposo in un servizio divino a Stoccarda (Germania). Avrà 66 anni nel mese di luglio. Da 1988 è il più alto rappresentante della sua Chiesa.

Nel comuinicato stampa inviato alle redazioni e agenzie dell'Europa occidentale, si legge inoltre:

"Con gioia vado a meritato riposo" dice Richardi Fehr personalmente. Da 17 anni guida da Zurigo la Chiesa Neo-Apostolica, forte di circa 11 milioni di membri. In questi anni ha avviato molte riforme interne alla Chiesa. Rimarrà nella memoria quale fondatore di circa 20 gruppi di lavoro per altrettanti progetti. Può volgere lo sguardo senza amarezza su un lungo tragitto ministeriale benedetto. Alla richiesta di fare un bilancio al lavoro svolto fin qui, egli risponde: "Voglio rispondere come leggiamo in Luca 17, 10: 'Abbiamo fatto quello che eravamo in obbligo di fare' ".

Durante i 17 anni del suo incarico ministeriale la Chiesa Neo-Apostolica si è sviluppata considerevolmente, raddoppiando pressoché il numero dei membri a quasi 11 milioni, particolarmente in Africa, Asia e America del Sud. In Europa vi sono cifre in ristagno.

Richard Fehr vuole presentare il suo successore solo la mattina di Pentecoste. Il servizio divino di festa sarà teletrasmesso dalla Germania meridionale via satellite in migliaia di comunità in tutto il mondo

 

Categoria: Anticipazioni