Parola del mese

Il regalo più grande

Dicembre 2004

Anche se a Natale non ci fosse nemmeno un regalo sotto l'albero, potremmo rallegrarci lo stesso: Dio ci ha fatto il più grande regalo immaginabile, precisamente suo Figlio che ci porta la redenzione. Gesù Cristo si è fatto uomo, ha compiuto il suo sacrificio per la salvezza dell'umanità, è risuscitato dai morti e salito al cielo. Egli ha promesso che ritornerà per prendere i suoi con sé nell'eterna magnificenza. Esiste forse un regalo più bello?

Già il profeta Michea preannunciò la venuta del Salvatore: "Ma da te, o Betlemme, Efrata, piccola per essere tra le migliaia di Giuda, da te mi uscirà colui che sarà dominatore in Israele, le cui origini risalgono ai tempi antichi, ai giorni eterni" (Michea 5, 1). Secoli più tardi, allorché i pastori sui prati presso Betlemme udirono gli angeli che lodavano: "Oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è il Cristo, il Signore" (Luca 2, 11), questa promessa si era adempiuta.

Michea afferma che le origini di Cristo risalgono ai tempi antichi, ai giorni eterni e questo vale anche per la nostra elezione. L'apostolo Paolo scrisse agli Efesini: "In lui - in Gesù Cristo - ci ha eletti prima della creazione del mondo" (Efesini 1, 4). Quando avvenne ciò? Ancor prima della creazione del cielo e della terra. Nella consapevolezza di questo si diventa molto piccoli e umili e si lodano le meraviglie di Dio.

Non c'è regalo natalizio più bello dell'amore di Dio. Nella forza intrinseca dei sacramenti Lui ci offre gioia, pace e redenzione. Afferriamo dunque questi doni di grazia e mostriamo la nostra riconoscenza, offrendogli il nostro cuore come regalo. Vogliamo far maturare i frutti dello Spirito; se questi possono manifestarsi, ci attende un raccolto meraviglioso al momento in cui Gesù Cristo ritornerà. Allora non festeggeremo più il Natale, giorno della nascita, bensì il grandioso giorno della trasfigurazione, il giorno in cui Egli preleva la sua sposa per condurla alle nozze dell'Agnello. Poi il Signore erigerà il suo regno di pace e regnerà insieme al sacerdozio reale. Allora finalmente sulla terra subentrerà la pace!

(Da un servizio divino del sommoapostolo)

 

Parola del mese

Siamo qua per voi!

(Giugno 2019) Recentemente, in molte comunità giovani cristiani hanno deposto il loro voto di Confermazione e... [leggi]