Parola del mese

Umiliatevi!

Ottobre 2004

Colui che con fede riconosce l'onnipotenza di Dio non ha alcuna difficoltà ad essere umile. Questo atteggiamento piace al Signore. Egli regala la grazia agli umili. L´apostolo Pietro ha sottolineato ciò nella sua ammonizione "Umiliatevi dunque sotto la potente mano di Dio, affinché egli vi innalzi a suo tempo. (1 Pietro, 5,6). Una frase vorrei profondamente incidere in ogni cuore: "Tramite l'umiltà alla grandezza" questo è il principio divino.

L'umiltà nasce dal timore di Dio e dalla fede. Prendendo in considerazione i miracoli nella creazione: miliardi di stelle si muovono mantenendo la loro orbita, ognuna a seconda del suo ordine ben preciso, fra i miliardi di persone sulla terra non ve ne è una che sia uguale all'altra, il timorato di Dio riconosce com'è piccolo ed insignificante lui quale uomo debole e peccatore al confronto dell'infinita potenza del Creatore. Ciononostante siamo amati da Dio.

Di Mosè vi è scritto come egli fosse un uomo mite ed umile, più di tutti gli uomini sulla terra (cfr. Numeri 12,3). Lui é stato scelto da Dio per fare miracoli in suo nome e per guidare in modo vigoroso il popolo di Dio.

Il più grande esempio di umiltà ci è stato mostrato da Gesù. Nella sua ora più difficile egli, quale figlio di Dio, pregò: "Padre mio, se è possibile, passi oltre da me questo calice! Ma pure, non come voglio io, ma come tu vuoi " (Matteo 26,39). Quale umiltà! Dopo il suo sacrificio Cristo fu innalzato dal Padre, facendolo sedere alla destra di Dio.

Anche ai fedeli, umili figli di Dio è stato promesso che verranno elevati "a suo tempo" o "a tempo opportuno" come viene descritto in qualche traduzione. Quando è "il tempo opportuno"? Quando Dio ci è molto vicini: durante i servizi divini, quando la sua comunità si raduna intorno all'altare ed accoglie la Parola dello Spirito e riceve grazia e perdono, riceve nuova pace, nuova forza e nuova gioia e viene benedetta. Questo è "il suo tempo"; chi lo comprende, viene elevato.

Elevazione avviene anche tramite il superamento, il vincere. Questa è una via difficile che dalla bassezza porta alla grandezza. Anche per questo è necessaria l'umiltà. Vogliamo essere riconosciuti in questo. Anche colui per il quale caratterialmente è difficile esercitarsi in umiltà, perché forse è irascibile ed improvvisamente "esplode" e nel suo modo di essere è tutt'altro che umile, anch'egli può cambiare tramite la preghiera e seguendo la Parola. Il Signore aiuta le persone sincere.

L'elevazione finale e la più meravigliosa la otterremo nel giorno del promesso ritorno di Cristo. Allora verremo innalzati alle eterne alture. Il giorno del Signore è in modo particolare il "suo tempo". Un tale, sublime traguardo davanti ai nostri occhi dovrebbe permettere ad ognuno di essere in grado di umiliarsi sotto la potente mano di Dio.

(Da un servizio divino del sommoapostolo)

 

Parola del mese

Linguaggio

(Luglio 2019) Il linguaggio dice molto riguardo a una persona. Il modo come parla, le parole che usa, le... [leggi]