Parola del mese

Pensieri per il nuovo anno

Gennaio 2003

Abbiamo già trascorso alcuni giorni di questo nuovo anno. Anche nel periodo che ci sta davanti, di cui non conosciamo a fondo i contenuti, è importante avere delle griglie di orientamento che ci consentono di impostare la nostra vita terrena. Già molti popoli del mondo antico cercarono di orientarsi, per esempio nel determinare le stagioni da cui ricavare il proprio ritmo di vita. La navigazione dei tempi addietro ci tramanda che gli equipaggi delle navi stabilivano la propria posizione riferendosi alla collocazione delle stelle.

Per il popolo di Dio è molto importante stabilire la rotta del pellegrinaggio in base a delle griglie di orientamento ben definite. La nostra epoca è sempre più contraddistinta dall'incertezza, dalla paura, dal decadimento di valori rispettabili - e anche della tradizione. A ciò si aggiunge l'ondata crescente dell'abbandono delle convinzioni religiose, ecc.. D'altra parte la fede nel materialismo sta prendendo il sopravvento e la messa in rilievo delle capacità umane sta ormai prendendo forza con una spavalderia senza uguali. Se consideriamo questo sviluppo dal punto di vista della nostra fede, pensiamo alle parole dell'apostolo: "Carissimi, non vi stupite per l'incendio che divampa in mezzo a voi per provarvi, come se vi accadesse qualcosa di strano (1 Pietro 4, 12). In queste circostanze molto calde (da incendio) possiamo rimanere tranquilli e sereni in quanto tutto è tenuto sotto controllo da colui che guida saggiamente ogni cosa.

In questo tempo mutevole e volubile possiamo orientarci sulle verità eterne dell'insegnamento di Gesù, dunque sul suo Vangelo. La Sacra Scrittura dice al proposito: "Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno!" (Ebrei 13,8).

Queste parole trovano conferma ogni qual volta che sentiamo e accettiamo la parola di Dio espressa dai messaggeri del Figliolo di Dio. Essa ha una forza d'illuminazione potente e distenebra il nostro sentiero di fede. Ci indica sempre la stessa direzione, quella verso l'alto! E i sacramenti danno alla nostra anima la sicurezza così importante di sapere di essere nella grazia di Dio. Non esiste un orientamento migliore. Perciò camminiamo con gioia e in modo fermo sulla via della vita anche in questo nuovo anno, in quanto: il seguimento fedele ha ripercussioni eterne!

Vi auguro tanta benedizione in questo nuovo anno,<br/> <br/> vostro<br/> Richard Fehr

 

Parola del mese

Linguaggio

(Luglio 2019) Il linguaggio dice molto riguardo a una persona. Il modo come parla, le parole che usa, le... [leggi]