Parola del mese

Rafforzare la fede

Novembre 2000

Oggigiorno, il tempo che precede la promessa della rivenuta di Cristo, l'incredulità ha vieppiù il sopravvento, la superstizione soppianta la novella cristiana, le circostanze avverse diventano sempre più minacciose e il dubbio fiorisce. Non senza motivo il Signor Gesù, prevedendo un tale sviluppo, pose la domanda: "Ma quando il Figliuol dell'uomo verrà, troverà egli la fede sulla terra? (cfr. Luca 18, 8). È dunque di massima importanza rafforzare del continuo la fede. Sul cammino verso la meta vengono richieste giornalmente la forza e l'essenza della fede.

Già all'inizio della storia dell'umanità la fede fu intaccata. Il dubbio verso la parola di Dio fu l'inizio del primo peccato. Lasciandosi influenzare dalle parole del serpente "Come, Iddio v'ha detto …" (cfr. Genesi 3, 1), i primi uomini furono rosi dal dubbio fino al punto di violare il comandamento di Dio. Il diavolo adotta questa tattica pure oggi: qua un po' di rabbia, là un po' di diffidenza e così l'insicurezza e il dubbio trovano campo fertile per germogliare!

Dal primo dubbio nacque una reazione a catena. Dio scacciò Adamo ed Eva dal giardino d'Eden; da allora gli uomini devono guadagnarsi il pane con il loro sudore e dare alla luce i bimbi con dolore. Quando Caino si accorse che Dio guardava con favore Abele e il sacrificio di questi, mentre lui e i suoi sacrifici non erano ben accetti, allora divenne invidioso. Uccise suo fratello. Per la prima volta si abbatté la morte sull'uomo in conseguenza del peccato. Dall'invidia e dal fratricidio seguì un altro peccato: la bugia. Infatti Caino rispose alla domanda di Dio su Abele: "Non lo so; sono io forse il guardiano di mio fratello?" (cfr. Genesi 4, 9).

Non sottovalutiamo affatto il pericolo del dubbio! Contrastiamolo con la nostra fede forte e vivente. Se il dubbio incomincia a rodere, allora resistiamo agli inizi afferrando la parola di Dio ancora più intensamente. Da ciò sboccia la forza di resistere alle condizioni avverse. Sfruttiamo i servizi divini come l'offerta più preziosa per rafforzare la fede, ottenere il perdono dei peccati e intrattenere comunione con il Signore nella Santa Cena!

Cordialmente,<br/> suo

Richard Fehr

 

Parola del mese

La vera ricchezza

(Aprile 2019) Negli atti degli apostoli, Luca riferisce che gli apostoli predicarono con forza la risurrezione di... [leggi]