Parola del mese

Cristo in mezzo alle sue comunità

Luglio 2000

Quando l'apostolo Giovanni ricevette la rivelazione, cioè l'Apocalisse sull'isola di Patmos, gli fu anche mostrata un'immagine che accenna al tempo attuale, il tempo prima della rivenuta di Cristo. L'apostolo vide "sette candelabri d'oro; e in mezzo ai candelabri Uno somigliante a un figliuol d'uomo, vestito d'una veste lunga fino ai piedi, e cinto d'una cintura d'oro all'altezza del petto" (cfr. Apocalisse 1, 12.13).

I sette candelabri d'oro simbolizzano le comunità. L'oro significa purezza, verità e stabilità di valore; il numero sette, che viene menzionato spesso nell'Apocalisse, significa un'integrità divina, dunque la perfezione. Se l'apostolo vede sette comunità ricolme di verità e di purezza, con stabilità di valore mediante la grazia di Dio, si intendono tutte le comunità. Non esiste qua e là una comunità emergente ed accanto delle comunità meno importanti; si fa riferimento a tutte le comunità, al popolo di Dio nella sua totalità.

E in mezzo a tutti questi candelabri, cioè in mezzo a tutte le comunità c'è Uno, somigliante a un figliuol d'uomo. Si tratta di Gesù Cristo, il vincitore del Golgota, il Figliol di Dio risuscitato! Bisogna rivolgersi a lui, come lo ha fatto l'apostolo Giovanni allorché gli parlava la voce del Figliol di Dio. Chi vuole ascoltare e afferrare la parola di Dio deve invertirsi, staccarsi da tutte le cose terrene, quotidiane, periture e rivolgersi a chi annunzia la volontà di Dio. La lunga veste vista a Gesù accenna al potere ministeriale che il Figliol di Dio ha acquisito mediante la sua vittoria sull'Ades e sulla morte. Già in precedenza aveva detto ai suoi apostoli: "Chi riceve voi riceve me; e chi riceve me, riceve colui che mi ha mandato" (Matteo 10, 40). Così il potere ministeriale del Signore è efficace, secondo le sue stesse parole, negli apostoli, nei portatori di ministero della chiesa di Cristo, i quali annunciano la parola di Dio e dispensano i Sacramenti. E la cintura d'oro all'altezza del petto? Qui sta il cuore! La cintura d'oro è il segno del Patto con Dio, nel quale vibra tutto il cuore.

Tuttora è tempo di grazia. Ed anche se occorre vincere ancora parecchie debolezze ed imperfezioni e si devono deporre parecchie inclinazioni al peccato: Colui che cammina tra e sotto i sette candelabri d'oro, il nostro Signore e Redentore, vuole aiutare e dare grazia, benedire e perdonare, consolare e rafforzare ed infine portare al compimento.

Cordialmente<br/> suo

Richard Fehr

 

 

Parola del mese

I posti migliori

(Agosto 2019) Sui media, i “ranking” o classifiche sono molto prediletti e appartengono alle notizie più lette e... [leggi]