Parola del mese

La benedizione del cielo

Maggio 1998

La fonte di ogni benedizione è Dio; un fatto sul quale non può esistere il minimo dubbio. Veramente benedetto è il figliolo di Dio che nella sua vita di fede ha acquisito ricchezze spirituali, beni infatti che non sono di breve durata, ma perdurano per l'eternità. Qual è la più grande benedizione che Dio, nostro Padre, concede ai suoi attualmente? La parola e la grazia.

Come ci viene annunciato l'Evangelo? Come apprendiamo la volontà di Dio? Come otteniamo il perdono di ogni colpa e peccato? Attraverso la parola che ci viene annunciata dal santo altare!

Come conclude Dio il suo patto con noi, uomini peccatori? Come riceviamo lo Spirito Santo? Con che mezzo ci è dato di avere stretta comunione con il Figlio di Dio, con il Risorto? Mediante i sacramenti: il Santo Battesimo d'acqua, il Santo Suggello e la Santa Cena!

È nella parola e nella grazia che risiede la massima benedizione di Dio; che entrambe restino sempre al centro della nostra vita.

Come attiriamo su di noi la benedizione di Dio? Non è più un mistero per noi: l'ubbidienza nella fede regala esperienze di fede. Rafforzano l'anima e sono una benedizione senza uguali. Infatti nessuno può contestare la protezione, la consolazione e l'aiuto che noi stessi abbiamo sperimentato né tantomeno gli esaudimenti di preghiera da noi stessi vissuti. Abbiamo percepito proprio di persona: È stata la mano di Dio ad aiutarci!

Anche il timore di Dio è fonte di benedizione e continua ad essere il principio della sapienza (confronta Salmo 111, 10). Chi davvero è saggio in un senso divino e possiede un cuore timoroso di Dio potrà confidare nella benedizione. Una vita di preghiera intensa e sacrifici offerti a Dio con cuore riconoscente sono ulteriori premesse per essere benedetti da Dio. Come potrebbe attirare su di sé la benedizione divina chi per stanchezza o comodità non prega e non manifesta così gratitudine a Dio?

Aspiriamo dunque al regno di Dio e alla sua giustizia, così faremo l'esperienza che le altre cose "ci saranno sopraggiunte", come diceva il Signore Gesù (confronta Matteo 6, 33). Questa è un'immensa benedizione, spesso nel campo della vita terrena, ma sempre verificabile nel campo spirituale.

Cordialmente<br/> suo

Richard Fehr

 

 

Parola del mese

La vera ricchezza

(Aprile 2019) Negli atti degli apostoli, Luca riferisce che gli apostoli predicarono con forza la risurrezione di... [leggi]