Parola del mese

Senza parole

Settembre 2017

Peccato, ecco qualcuno che veramente aveva da dire, è posto a riposo. Quando era all’altare, nessuno si è addormentato, anche quando era mercoledì sera ed era caldo e si aveva avuto una giornata faticosa. La sua parola aveva peso, non solo nel servizio divino ma anche durante le visite, egli aveva sempre una parola. Si notava che il suo motore era la molta esperienza di fede e di vita. Ed ora, egli siede tra i banchi della comunità! Lo si avrebbe voluto vedere ancora alcuni anni nel servizio attivo.

Chi dice però che un ministro a riposo non predica? Magari non a parole, però ugualmente efficace come prima. La predica senza parole è talvolta più efficace di quella all’altare.

Come colui che è d’esempio quando accetta il giovane ministro ancora privo di esperienza, che accetta i cambiamenti, che diffonde comprensione per la fusione di comunità e che capisce coloro che hanno difficoltà accettare nuove circostanze, che vive lui stesso ciò che ha imparato prima, tutto ciò è certamente esemplare.

Bene per la comunità che ha tali predicatori!

Impulsi da un servizio divino del sommoapostolo

Parola del mese

Senza parole

(Settembre 2017) Peccato, ecco qualcuno che veramente aveva da dire, è posto a riposo. Quando era all’altare,... [leggi]