Parola del mese

Peccare un po‘

Luglio 2017

Chi cerca di alimentarsi in modo sano, cercherà di rispettare regole definite. Se si riesce a regolarsi, allora funziona anche bene. Ogni tanto succede magari anche una „ricaduta“: un bicchiere di vino di troppo, un pezzo di cioccolata di tanto in tanto o un pezzo di torta della quale non si può fare a meno.  

Una percezione simile ha chi si sforza di condurre la propria vita secondo i comandamenti divini e in armonia con il Vangelo: in realtà funziona bene, dandosi della pena, all’infuori di alcune „ricadute“. Non è grave, si dice che non è la regola, è l‘eccezione: ma non è proprio la verità. Qui si è perso un po’ il controllo su se stessi e là si ha tirato un po’ troppo la corda. Il più delle volte poi ci si pente, per il fatto di aver peccato un po’.

Però, il „solo un po’“ non esiste da Dio. Chi trasgredisce un comandamento, è reo, dice la Sacra Scrittura, poiché ha violato l’ordine di Dio. E questi ordini sono univoci, per fortuna anche la grazia.

Nessuno deve temere di non ricevere la grazia, dato che dove il peccato è potente, la grazia lo è ancora di più.

Impulsi da und servizio divino del sommoapostolo

Parola del mese

Senza parole

(Settembre 2017) Peccato, ecco qualcuno che veramente aveva da dire, è posto a riposo. Quando era all’altare,... [leggi]