Parola del mese

Ma lui lo conosco!

Marzo 2017

La curiosità fa parte dell‘indole umana. Vogliamo sempre sapere chi incontriamo, chi è il nostro vicino o chi è il collega di cui vediamo la foto sul giornale, del quale leggiamo il nome nelle notizie, chi scegliamo durante le votazioni, chi ci serve allo sportello della banca o chi è seduto davanti a noi nel treno. Molti problemi della nostra società sono dovuti al fatto che non si conosce bene gli altri e non si sa niente di loro. Ma chi conosce Dio e sa di Gesù Cristo, conosce anche il prossimo.

Sappiamo la cosa più importante sul nostro prossimo: Gesù lo ama ed è morto per lui. Sappiamo che Egli vuole donargli la salvezza e l’eterna comunione con Lui. Magari già domani, magari nell’aldilà.

Questa conoscenza si trova al di sopra di tutto quello che possiamo sapere su questa persona. Questo ci preserva dal giudicarlo in modo falso. Non posso maledire e rifiutare qualcuno, perchè io so: Gesù lo conosce. E lo ama, così come è. Così come Egli ama me, così come sono. Io non so come agisce, non so come si comporta, perché parla così e cosa pensa, ma so: anche lui è amato da Dio!

Impulsi da un servizio divino del sommoapostolo

Parola del mese

Senza parole

(Settembre 2017) Peccato, ecco qualcuno che veramente aveva da dire, è posto a riposo. Quando era all’altare,... [leggi]