Parola del mese

Niente per me

Febbraio 2017

Se oggigiorno si parla con altra gente, colleghi, amici e vicini della propria fede, del proprio impegno nella Chiesa, nella comunità, sulle proprie convinzioni, allora si sente spesso dire: „Mi meraviglio effettivamente, ma non sarebbe niente per me“ oppure: „Tutto ciò è molto bello, però io non potrei! Amore per il prossimo, sacrificio e altro ancora, non è per me. Non sono il tipo per queste cose“.

A dire il vero bisognerebbe rispondere: „Ha ragione! Non è per lei!“ ‒ „È vero, non fa al tuo caso. E non è nemmeno per me“.

Il Vangelo, il comandamento dell‘amore, le virtù come l‘umiltà, la dolcezza, la cordialità, la pazienza, la bontà, la fedeltà; tutto ciò non si addice alla mia persona. Questo lo sa anche Dio; egli mi conosce. Per questo egli vuole che io diventi un altro. Per questo mi ha dato una nuova vita, mi ha rinato con acqua e spirito. Ora questa situazione mi va, è la cosa giusta per me e la mia vita.

Quello che era troppo per il vecchio Adamo, corrisponde esattamente alla nuova creatura. Il risultato è, quando tutto l’insieme viene portato giustamente, un meraviglioso abito da sposa.

Impulsi da un servizio divino del sommoapostolo

Parola del mese

I posti migliori

(Agosto 2019) Sui media, i “ranking” o classifiche sono molto prediletti e appartengono alle notizie più lette e... [leggi]