Parola del mese

Al Dio e Padre nostro sia la gloria!

Gennaio 2017

„Al Dio e Padre nostro sia la gloria“, così è scritto nella lettera di Paolo ai Filippesi. È un antico pensiero, quello di glorificare Dio, Colui che ha creato ogni cosa, di proclamare e lodare pubblicamente la sua potenza e la sua incommensurabile bontà.  Ma l’umanità si è sempre distanziata da questo atteggiamento.  Al contrario: essa rende responsabile Dio di tutte le tribolazioni nella vita!

Il mio appello di oggi è: diamo la gloria a Dio, nostro Padre! Ciò non solamente come motto per il 2017, ma che possa determinare il nostro cammino di vita e di fede.

Come possiamo glorificare Dio il Padre?  Cito tre compiti quali esempi: 

  1. Riconosciamo la grandezza di Dio! Egli è il Creatore, dal quale proviene tutto, la creazione visibile e anche tutta la storia della salvezza. È compito nostro trattare la creazione con saggezza e bontà. Dio ha certamente dato le risorse terrene; la responsabilità della loro ripartizione e preservazione incombe a noi, l’umanità.
  2. Ringraziamolo per tutti i suoi doni compiendo la sua volontà, anche quando ciò ci rende difficile la vita. Portiamogli dei sacrifici. Abbiamo fiducia in Lui, piuttosto che lamentarci delle nostre preoccupazioni. Egli si occupa di noi, anche se siamo peccatori. In contropartita vogliamo anche noi rispettare la dignità di ogni essere umano. Dio è il Padre di tutti! Rendiamo gloria al Padre quando intercediamo anche per coloro che ci hanno ferito.
  3. Proclamiamo la sua magnificenza comportandoci come figlioli di Dio. Dinnanzi a Dio siamo come bambini: sappiamo poco e Lui sa tutto. Si tratta di riconoscere la sua autorità ed essere pronti a metterci al suo servizio. Ciò non è una restrizione della nostra libertà, bensì una fonte di benedizione!

Glorifichiamo Dio, nostro Padre: è il più grande di tutti, niente può impedirgli di donarci il suo regno. La sua vita che ha riposta in noi deve svilupparsi. Così contribuiamo all’unità tra i figlioli di Dio, sapendo che c’è un solo Dio e Padre di tutti: „che è al di sopra di tutti, fra tutti e in tutti“.

Il programma di tre punti per questo anno 2017 è dunque il seguente:

  1. Riconosciamo la gloria di Dio, il Padre, nelle sue Opere.
  2. Ringraziamolo per i suoi benefici.
  3. Proclamiamo la sua magnificenza, comportandoci da figlioli di Dio.

In questo senso auguro molta gioia e benedizione divina per il nuovo anno!

Vostro

Jean-Luc Schneider

Parola del mese

Pensare troppo a breve termine

(Ottobre 2017) Si dice spesso di coloro i quali prendono decisioni nella politica e nell’economia, che pianificano... [leggi]