Parola del mese

Afflizioni

Agosto 2015

Come è possibile? L’opera di Dio giunge presto al suo compimento, iniziata e diretta da Lui stesso e dove il suo Spirito dà gli impulsi per seguire la giusta via, per poi incontrare difficoltà e disillusione: servizi divini meno frequentati, comunità sempre più piccole, un ambiente circostante sempre più difficile e sempre meno interesse per il Vangelo e il messaggio della vicina rivenuta di Cristo.

Mentre, si penserebbe, la sposa di Cristo deve andare trionfalmente incontro a Cristo, in una corsa gloriosa, per ricevere infine la corona?

Se si pensa seriamente alle parole di Paolo e Barnaba, allora le cose hanno un altro aspetto: „Dobbiamo entrare nel regno di Dio attraverso molte afflizioni. “ Nessun trionfo, ma tribolazioni e difficoltà: sarà sempre più difficile mantenere la fede, rimanere fedeli costa più forza. Le delusioni si accumulano. Molte cose non si capiscono. Non si trovano spiegazioni e risposte per giustificare le condizioni attuali. Lo si vede nell’ambito personale, nella comunità e nella Chiesa in generale.

Perchè? Perchè la Chiesa percorre la stessa via del suo Signore. Prima della risurrezione vi fu la croce. Però dopo la passione, dopo la notte della morte, c’è stato il trionfo, seguirono la risurrezione e l‘ascensione. Non lasciamoci pertanto irritare da difficoltà di qualsiasi genere.

Impulsi da un servizio divino del sommoapostolo

Parola del mese

Amare e soffrire

(Ottobre 2019) Nel ventaglio dei sentimenti e delle sensazioni umane, l'amore e la sofferenza formano due poli... [leggi]