Parola del mese

Dio conosce la tua storia!

Settembre 2014

Io e te siamo stati scelti da Dio. Il significato di questo non lo possiamo oggi capire in tutta la sua dimensione. Ma noi sappiamo: chi è chiamato da Dio è da lui conosciuto. Dio ci conosce.  Lui ti conosce e mi conosce, dentro e fuori. Egli conosce tutta la tua vita. Conosce la tua situazione di vita! Egli conosce il tuo passato e il tuo presente! Egli sa semplicemente tutto su di te. Conosce ogni passo che fai, ogni pensiero, semplicemente tutto, la tua storia. Dato che ti conosce, egli ti ha scelto come sei, con i tuoi pregi e i tuoi difetti. Perchè? Perchè egli ti ama, perchè ama me. È semplice.

Che cosa intende il buon Dio con la sua scelta? Detto altrimenti: per che cosa siamo scelti? Per prima cosa, egli ci ha chiamati per seguire Cristo, poiché egli vuole che noi entriamo nel suo regno. Vi entriamo semplicemente se noi percorriamo la via che Gesù percorre e alla quale ci invita: „Vieni, seguimi, e se mi segui entrerai nel mio regno.“  Chiamati a raggiungere il regno di Dio seguendo Gesù Cristo.

Dio ci ha scelti anche per un secondo motivo: siamo scelti per essere una benedizione per altri. Questo fa sempre parte della vocazione divina. Dio sceglie uomini, popoli, affinchè siano una sorgente di benedizione per altri.

Apparteniamo al popolo chiamato ad annunciare la grandezza di Dio. Siamo chiamati ad annunciare il Vangelo per essere una benedizione per i nostri famigliari, amici, vicini, il nostro popolo e il nostro paese. Siamo chiamati per annunciare Gesù Cristo e il suo sacrificio oggi e più tardi nel regno della pace.  Non è un lavoro meraviglioso essere una benedizione per molti? Ve lo dico ancora una volta, essere scelti vuol dire: Dio conosce la storia! Egli conosce la tua persona e ti dice: „Tu puoi essere una benedizione per altri!“ Non è meraviglioso?

Talvolta abbiamo dubbi e qualche scrupolo se ci consideriamo e ci domandiamo: „Io dovrei essere una benedizione?“ – Si! Proprio tu! Dio ti ha scelto perché sei tu. Egli mi ha scelto perchè sono io. Perchè tu ed io siamo una sorgente di benedizione per altri.  

Vi è ancora un terzo motivo per questa scelta: tu sei coerede di Cristo! Ciò vuol dire che ricevi lo stesso come Cristo. Potremo condividere la magnificenza con lui; questa è la volontà del Padre. Egli vuole condividere la magnificenza con noi. Siamo stati scelti per essere coeredi di Cristo. Non ci si può immaginare cosa vuol dire; Gesù ha vinto l’inferno, la morte e il diavolo e vorrebbe condividere la sua vittoria con noi.

Se consideriamo questa dimensione, essere scelti da Dio per entrare nel suo regno, vediamo che possiamo essere una sorgente di benedizione per molta altra gente, affinchè anche loro possano vivere la magnificenza di Cristo. È tutta grazia e amore del nostro Dio. Più ci rendiamo conto della grazia e dell’amore di Dio, più vediamo ciò che Dio vuole dare al suo popolo scelto e più scopriamo quanto è grande l’amore divino.              

(da un servizio divino del sommoapostolo)

Parola del mese

Una questione di movimento

(Settembre 2019) Chi prega vorrebbe mettere in moto qualche cosa. Quando abbiamo una preoccupazione e la portiamo in... [leggi]