Parola del mese

Consolazione nella Santa Cena

Ottobre 2013

Dopo la remissione dei peccati udiamo la seguente frase: „La pace del Risorto sia con voi!“ Non c’è una frase di consolazione più bella? Un’enorme consolazione si rispecchia in questa massima di pace! Consolazione attraverso la certezza: il Risorto è vincitore sul peccato, l’inferno e la morte; Egli ha spezzato la potenza del peccato e della morte. Io sono parte di questa vittoria! Il giorno verrà in cui il Risorto mi porterà alla risurrezione!

„La pace del Risorto sia con voi!“, significa anche: non preoccupatevi inutilmente, ho vinto il mondo. La forza della mia risurrezione è sempre attiva! Se festeggiamo la Santa Cena, annunciamo la morte di Gesù fino al suo ritorno. Questa è anche una consolazione meravigliosa che abbiamo ricevuto dal Risorto: con ogni Santa Cena volgiamo il nostro sguardo verso il Signore che ritornerà.  Ogni Santa Cena ci dice: il Signore viene presto! Il compimento della Sua promessa è annunciato nella comunione della Santa Cena. Si potrebbe pensare: „è una consolazione un pò modesta.“ Per noi però è la più bella consolazione poiché, festeggiando la Santa Cena, viviamo già oggi la comunione con il Signore.  Egli è stato crocifisso, Egli è risorto ed è ritornato nella Sua comunità presente. Con il Suo sangue ed il Suo corpo abbiamo la più stretta comunione con Lui. Poi c’è la promessa: „Non ho solo previsto di prenderti con me quando ritornerò, ma sono qui già oggi e sono vicino a te. Ti dono il mio sangue e il mio corpo per la vita eterna .“ Ciò non è una massima sentimentale, ma è il senso più intimo della Santa Cena. Che ogni volta, quando festeggiamo la Santa Cena, possiamo vivere e sentire: il Signore è qui, Egli è vicino a me!

Penso ai molti fratelli e sorelle che si trovano nelle pene e le tribolazioni, che sono dimenticati da tutti. Sono cosciente che, in molte comunità, ci sono dei fratelli e delle sorelle che hanno bisogno di consolazione e nessuno vede i loro dolori. Magari pensano: non conto niente, non mi vede nessuno, sono insignificante. Il Signore dice loro ad ogni Santa Cena: „Non dimenticare, ho dato la mia vita anche per te. Ti ho visto, non ti ho dimenticato e ti amo, sono qui anche per te!“        

(da un servizio divino del sommoapostolo)

Parola del mese

I posti migliori

(Agosto 2019) Sui media, i “ranking” o classifiche sono molto prediletti e appartengono alle notizie più lette e... [leggi]