Parola del mese

Il consiglio del medico

Maggio 2013

Chi non ha ancora sentito la frase pronunciata dal medico: „Lei dovrebbe ascoltare di più il suo corpo.“ Si può capire questo consiglio molto facilmente: si tratta di dare al corpo quello che gli fa bene e gli è utile, evitando ciò che lo danneggia, che non gli fa bene. Quello che poi significa per il singolo, lo si può capire. Ognuno reagisce un po’ diversamente.

Si può dedurre da ciò che un tale buon consiglio sia possibile anche spiritualmente: dovremmo badare di più a quello che riceve la nostra anima, ciò che fa bene al nostro cuore. Viviamo in un tempo con molti influssi, con molte cose che ci tormentano. Tutto ciò lo dobbiamo ordinare in un qualche modo. È bene se, da un lato, si cerca quello che fa bene ed eleva l’anima e, d’altro lato, si evita tutto quello che ha effetti devastanti, ci pesa e ci tira giù.

Molti esempi sono scritti nella Sacra Scrittura, dove si riconosce come sia importante un simile consiglio. Penso a Salomone, il re che possedeva doni particolari. In fondo, un uomo saggio, del quale la Sacra Scrittura riferisce molte parole sagge. Con l’età, però, egli si è lasciato andare e ha seguito la moda del tempo con donne pagane che lo hanno influenzato. Sarebbe stato meglio se lui avesse dato ascolto alla sua anima, invece di diventare uno strumento di altri spiriti.

Penso a Daniele, il profeta, il quale si trovava in un ambiente straniero per essere educato alla corte di un re pagano. Colà, Daniele sentiva però il bisogno di praticare la sua fede come l’aveva conosciuta a casa. Egli temeva di contaminarsi mangiando e bevendo alla tavola del re. Daniele ha ascoltato la sua anima e ha assimilato il buono per il cuore e lasciato ciò che era malvagio.

Eseguiamo un combattimento giornaliero discernendo ciò che ci danneggia e non è buono per l’anima, per poi rivolgerci a quello che ci innalza e ci fa bene. Effettivamente: siamo già equipaggiati con lo Spirito Santo. Non dovremmo forse farne maggiormente uso e confidare nella guida dello Spirito divino? Vogliamo farlo. È un consiglio del medico divino.

Penso anche a tutto ciò che talvolta ci viene presentato dai media. So di me stesso come si reagisce: per qualche cosa ci si arrabbia e altre cose magari le troviamo buone. Ci si rende però conto che molto può appesantirci e questo lo vogliamo evitare.

Badiamo affinché il cuore riceva cose che gli fanno bene, ciò che aiuta l’anima, quello che è buono secondo il medico divino ed evitiamo quello che danneggia, quello che ci tira verso il basso.

(da un servizio divino del sommoapostolo)

Parola del mese

Linguaggio

(Luglio 2019) Il linguaggio dice molto riguardo a una persona. Il modo come parla, le parole che usa, le... [leggi]