Parola del mese

Voglio vedere il Signore!

Settembre 2012

Leggendo nella Sacra Scrittura, ci si rende conto che testi e episodi conosciuti rivelano talvolta nuovi aspetti e nuove conoscenze. Una delle parabole più conosciute è quella di Zaccheo, il pubblicano, il quale era salito su un albero per poter vedere Gesù. All’inizio di quest’incontro con il Signore, nel Vangelo di Luca è scritto: „Egli cercava di vedere Gesù “ (Luca 19,3).

Zaccheo era di piccola statura e voleva vedere Gesù ad ogni costo. La folla non gli ha dato la possibilità e perciò salì su un sicomoro. Egli non lesinò fatica per vedere Gesù. Poi passò il Signore, vide Zaccheo sull’albero e gli disse: „Zaccheo, scendi, presto, perchè oggi debbo fermarmi a casa tua!“ Il risultato dell’incontro con il Signore fu che la sua casa fu benedetta. Tutto cominciò con: „Voglio vedere il Signore!“ Zaccheo non ha tralasciato niente per vedere Gesù.

Se vogliamo vivere il Signore, se vogliamo vivere la sua benedizione – e chi non lo vorrebbe – allora dobbiamo avere anche noi questa brama intensa: „Io voglio vedere il Signore!“ Non solo una volta, deve essere il nostro desiderio di vederlo in ogni situazione ed in ogni circostanza. Poi succede il miracolo: il Signore ci ascolta e ci risponde. Egli ha anche parlato a Zaccheo, anche se esso non ha vissuto sempre in modo pulito.

„Zaccheo, scendi, presto, perchè oggi debbo fermarmi a casa tua!“ Se ci si rivolge al Signore, egli ci dà sempre una risposta! Fratelli e sorelle, è legge divina, una promessa, nella quale si può aver fiducia. Però bisogna sempre cercarlo con tutto il cuore e non tralasciare niente, come Zaccheo. Poi c’è il prossimo passo; il Signore disse: „ .. debbo fermarmi a casa tua!“ A questo non ci si pensa talvolta! Se vogliamo vivere il Signore, se qualche cosa deve cambiare nella nostra vita, allora il Signore deve fermarsi in noi; ciò vuol dire che dobbiamo aprirgli tutto il cuore. – Lasciate entrare il Salvatore! – Non allontanarsi! No, vogliamo lasciarlo entrare in modo che possa prendere dimora in noi. Allora la benedizione dà i suoi frutti per poi passare al prossimo passo che Zaccheo ha pure vissuto: inizia una nuova vita.

Se facciamo ancora un passo in più, possiamo dire: all’inizio di una nuova vita, al ritorno di Gesù, sta il desiderio “voglio vedere il Signore”! Se questo desiderio è vivente, allora Gesù, quando ritornerà, non passerà oltre ma ci trasporterà nelle dimore eterne.

(da un servizio divino del sommoapostolo)

Parola del mese

Linguaggio

(Luglio 2019) Il linguaggio dice molto riguardo a una persona. Il modo come parla, le parole che usa, le... [leggi]