Parola del mese

Vincere il dubbio!

Luglio 2012

Alla fine del Vangelo di Marco stà scritto: „Poi apparve agli undici mentre erano a tavola e li rimproverò della loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano creduto a quelli che l'avevano visto risuscitato.“ (vedi Marco 16, 14). Lo scetticismo era presente anche tra gli undici apostoli, essi non potevano credere alla portata dell’accaduto. Dopo la sua risurrezione a Pasqua, il Signore è apparso a Maria di Magdala e poi „apparve in modo diverso a due di loro“ – come sta scritto in Marco. Erano coloro che lo avevano visto e che però non lo avevano creduto. Nonostante ciò, il Signore non li ha allontanati, ma ha messo da parte la loro incredulità e la loro durezza di cuore dicendo loro: „Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura “ – un compito che vale ancora oggi.

È possibile che si presentano pensieri di dubbio e incredulità, questo non lo possiamo impedire. Viviamo in un mondo nel quale bisognerebbe giustificare tutto e capire in modo razionale, con l’intelletto e il discernimento umano. Questo non si ferma davanti alla Sacra Scrittura, nè all’Ascensione. Sentiamo che ci sono molti dubbi, cose che sono messe in dubbio e che vorrebbero interpretare diversamente. Pensieri del genere sorgono anche in noi. Non vogliamo lasciarci fermare da ciò che altri sentono in loro. Viviamo sul mondo e ci siamo probabilmente anche già posti la domanda se il Signore si manifesta oggi con la sua parola. Il Signore conosce questi pensieri! Egli cancella tutto con la sua parola. Egli vede le nostre debolezze e imperfezioni, anche se abbiamo pensieri di dubbio. Il Signore non giudica, ma vuole darci la forza per vincere il dubbio e per continuare.

Chi non ha mai avuto pensieri di dubbio? Non che si mette in dubbio ciò che Dio ha fatto, però succede che ogni tanto sorge una domanda e ci si dice: „Si, caro Dio, deve proprio succedere così e dobbiamo viverlo ancora oggi?“ Come ci occupiamo di questi pensieri? Si lascia lavorare il dubbio? Questi pensieri possono continuare nel cuore? Il dubbio si propaga sempre più e ci si vorrebbe sentire forti? Ciò sarebbe molto pericoloso!

Però se ci si dice: „Caro Padre, dammi la forza, affinchè posso superare questi ostacoli!“ Il Signore sente queste preghiere e ci dà nuovo coraggio.  

Vogliamo volgere il nostro sguardo in avanti, nella speranza: il Signore viene! Egli ci prepara il giorno in cui noi potremo vivere la risurrezione.

(da un servizio divino del sommoapostolo)